javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

team-it blog

team-it blog
Invia PM


Dal blog del Team PokerStars Pro Alexander Kravchenko.


Un strategia importante negli MTT da adottare è variare il proprio modo di giocare. Ciò vuol dire che in situazioni simili con mani simili alle volte bisogna giocare in maniera differente. Per esempio, quando avete una mano forte pre-flop e fronteggiate un raise, alle volte chiamerete, altre volte andrete sopra. Penso ci siano due fattori principali che incidano sulla nostra decisione. Il primo è l'idea che abbiamo del raiser - difatti dovremo essere più inclini a fare solo call contro un giocatore loose aggressive che sappiamo compie bluff improponibili al flop. Inoltre questo tipo di giocatore avrà un range di apertura notevole pre-flop, per cui sarà difficile per lui buttarti fuori. Dopo tutto, se la nostra immagine è solida, farà fold moltissime volte ai nostri contro-rilanci (diverso se stiamo contro-rilanciando molto spesso – in questo caso una 3-bet è l'opzione migliore perché ci aspetteremmo una 4-bet in re-steal).

    Il secondo fattore è chiedersi: chi è seduto dopo di te? Se ci sono un paio di giocatori aggressivi, allora potremmo provare a provocarli e indurli allo squeeze dopo il nostro call. Questa mossa è una delle più proficue in un torneo di NL Hold'em: quando qualcuno fa una grossa 3-bet e noi muoviamo all-in, forzandolo al fold. In questo modo possiamo vincere grosse quantità di chips senza showdown, e cosa importante, senza la possibilità di perdere.   Mi piacerebbe illustrare questo concetto con due esempi di mani che ho giocato al Bellagio Cup 15k Event a luglio del 2009. Questo torneo ha una struttura davvero ottima, in modo che anche nelle fasi intermedie gli stack siano ancora deep. Queste due mani mi sono capitate al day 3. La prima mano, sui blinds 2000-4000 (ante 500). Prima di giocarla, avevo 155,000 chips, che era circa 2/3 dell'average. Tavolo da 9 giocatori. L'UTG aprì a 10,500 e io, che avevo K-K in seconda posizione, feci solo call. Il motivo era semplice: la mia immagine solida, unita ad un re-raise avrebbe praticamente ucciso qualsiasi azione dopo di me. Così feci call, e il Cut-Off squeezò a 60,000. Tutti foldarono, anche l'original raiser, io andai facilmente all-in per 155,000 e il mio avversario aveva il prezzo giusto per chiamarmi con A-Qs. Board liscio e double up.   La seconda mano fu giocata al termine dello stesso giorno. Con 27 ITM, c'erano ancora 37 players nel torneo. Stavamo giocando 7-handed con i blinds a 4000-8000 (ante 1000). Il mio stack era di circa 420,000 che era di poco sopra average. Jeff Madsen (250,000) era seduto alla mia sinistra, così io ero di small blind, e lui di big blind. Il giocatore in seconda posizione fece raise a 20,000, tutti foldarono fino a me. Alzai le carte, A-Ks. Il modo in cui il raiser aveva posto le chips mi dava l'impressione che non fosse particolarmente forte, e pensai che Jeff lo avrebbe notato anche. Per cui decisi di fare call, sperando che potesse provare un re-steal. Il mio plan era di indurlo al re-raise, circa 75,000, e li muovere all-in e prendere con facilità il piatto di 100,000. Con mia sorpresa, Jeff andò all-in di 250,000 e l'original raiser foldò. Ora, io sapevo che avesse una mano forte, ma la domanda era: quanto forte? Mi fermai a pensare per circa due minuti, poi optai per il call. A dir la verità, non avrei mai foldato A-Ks, ma prendersi del tempo per pensare in queste situazioni di certo mi può solo aiutare a non sbagliare prendendo decisioni errate. In questo caso la domanda importante è chiedersi se il nostro avversario possa avere A-Q o no. Se si (come io credetti), è un call doveroso. Se no, è davvero una mossa al limite, specialmente quando siamo vicini ai premi. Allo showdown Jeff mostro A-Q, e io vinci il piatto di 500,000, portandomi alla quota più tranquilla di 700,000.   Quindi, ecco due esempi su come giocare una monster hand bene pre-flop. Sfortunatamente il giorno dopo uscii 19 left perchè presi due decisioni sbagliate, ma capita.

Grazie a Linker_split per l'ottima traduzione.
 

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente