javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

pokerprof blog

pokerprof blog
Invia PM
/Lug/2010

Le "Big Pair" ovvero JJ, QQ, KK, AA

Da: pokerprof @ 18:11 (CEST) / 29 / Commento ( 10 )

Giocare le grandi coppie o coppie alte non sempre è facile come si può pensare. Nonostante esse ci facciano sobbalzare il cuore in gola quando le spilliamo, al tempo stesso, non appena le vediamo l'adrenalina si scarica a mille nel nostro corpo al solo pensiero di scoprire cosa ci porteranno. Non di rado infatti esse tendono a farci perdere chips in maniera spropositata piuttosto che aiutarci a vincerle.
Di norma si dovrebbe evitare, finchè è possibile, di mettere tutte le chips a centro tavola quando si presentano queste mani, ovviamente il discorso cambia se siamo ad un tavolo finale e vogliamo vincerlo, qui qualche rischio in più è bene prenderselo!

Iniziamo a parlare della coppia di Jack, che forse è una delle mani più ostiche da giocare per moltissimi giocatori e capace di grandi misfatti.
La coppia di Jack, sebbene annoverata tra le big pair è quella che più facilmente ci regala dissapori. Difatti in uno scontro preflop se chiamati giocherà malissimo contro la maggior parte delle mani avversarie, che in media potremmo rappresentare come altre "Big Pair" o quanto meno AK o AQ. Insomma saremo quasi sempre in una condizione di coin flip, toccherà alla nostra capacità di giocatore volerne accettare tali condizioni o meno.
 Decisamente questa mano per portare a casa le chips ha bisogno di migliorare o di trovare un board liscio per l'avversario.
Durante le fasi iniziali e medie di un torneo conviene giocarla rilanciando in maniera standard preflop (meglio se si ha posizione) e se chiamati vedere cosa porta il board. In caso di figure o assi la nostra azione dovrà essere quella di concludere il colpo spendendo meno chips possibili (questo ovviamente dipende anche dalla lettura che si ha del nostro avversario). Il controllo del piatto diventa fondamentale in questo caso e quindi occhio ai rilanci ed a non essere pot committed al piatto. Per le fasi finali di un torneo il consiglio è di difenderla con un rilancio maggiore del classico 3x in fase preflop. Di norma io mi regolo in base agli stack avversari e prediligo fare un raise da 4x a 6x. Nella fase finale di un torneo, come ho già detto in precedenza, è comunque una mano a cui voler bene e merita qualche rischio in più. Se proprio vedete le brutte e non volete giocarvi il torneo con una mano "critica" come JJ allora non pensateci su troppo e foldate direttamente ma ci tengo a ricordare ancora una volta che è comunque una mano "premium".

Passando a QQ siamo migliorati di qualcosa. Ora solo due cose ci impensieriscono sul board ovvero gli assi ed i re, oltre ovviamente alle possibili coppie che gli avversari potrebbero avere in mano e con le quali potrebbero pensare di fare call.
Qui la strategia preflop dovrebbe essere un pò diversa in base sempre alla fase di gioco. Un raise sostanzioso toglierà di mezzo tutti quei giocatori che vorrebbero tentare fortunosi draw, e se volessero giocarli allora pagherebbero un bel po' per farlo. Insomma dobbiamo tendere a tagliargli le odds per far si che non gli convenga giocare con mani draw o coppie basse. I pericoli sono sempre in agguato quindi facciamogli pagare cara la possibilità di batterci.
Nelle fasi finali di un torneo è un'ottima mano con cui aggredire gli short stack o chiamare i loro All In. Molto spesso ci troveremo di fronte mani molto più deboli che solo in casi di board fortunosi per l'avversario potrebbero batterci.
Ciò nonostante è bene sempre fare attenzione contro chi si gioca e se dobbiamo spingerla facciamolo quando abbiamo grosse quatità di chips davanti che potrebbero ammortizzare qualche brutto colpo.

KK e AA parlano da soli. Sono le due mani che vorremmo sempre vedere quando alziamo gli angoli delle nostre carte. Qui le scuole di pensiero su come giocarle sono tante e tutte diverse tra loro. C'è che preferisce fare slowplay per vedere quali pericoli può nascondere il board e magari creare i propositi per forti rilanci post-flop, oppure c'è chi preferisce aggredire fin da subito con l'intento di proteggere la mano e di tenere in gioco solo avversari realmente forti. Risulta facile capire che su un forte rilancio chi entra in gioco dovrebbe averlo fatto con una buona mano quindi le letture dovrebbero essere leggermente più facili.
Io normalmente mi regolo in base a chi mi trovo davanti, ad esempio se ho al tavolo un avversario che gioca loose-aggressive preferisco che sia lui a mettere chips nel piatto per poi rilanciarlo a dovere ad ogni streeth. Ovviamente le strategie di gioco dovranno essere ben diverse in base al nostro stack e a quelli avversari e non ultimo alla fase di gioco in cui siamo chiamati all'azione. Nelle fasi iniziali e intermedie di un torneo sono mani comunque critiche con le quali spesso ci si ritrova a spingere tutte le chips a centro tavolo. Io preferisco giocarle con una certa attenzione e quindi le gioco ogni volta in maniera diversa adattandomi di volta in volta al board e all'avversario che ho di fronte. L'unico consiglio realmente valido per queste due mani è quello di cercare di isolarsi sempre contro un solo avversario poichè sarà molto più facile che vengano scoppiati se in gioco teniamo diversi players.
Non è facile foldare una di queste due mani ma in caso di board pericolosi con forti probabilità di progetti di scala o colore dobbiamo imparare a farlo senza pensarci su troppo.
Un consiglio per imparare rapidamente a fare ciò è quello di provare a foldarle la prossima volta che vi capiteranno preflop. Abbandonate la mano e riflettete su quanto avete appena fatto, dall'istante in cui avrete foldato AA preflop avrete imparato a foldare qualsiasi cosa che vi intimorisca minimamente durante il vostro gioco e vi assicuro che tutto ciò si tradurrà presto in un grande vantaggio per il vostro gioco.
Buon pro vi faccia e ci vediamo ai tavoli!

Fabio "CrySis" Bilotta

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente