javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

pokerprof blog

pokerprof blog
Invia PM
/Ott/2009

H.O.R.S.E.: dove abilità e tecnica creano azione

Da: pokerprof @ 18:47 (CEST) / 19 / Commento ( 3 )

Sempre più persone ormai si lanciano nel mondo del poker online e trovare un buon tavolo di texas hold'em è relativamente facile. Ma tutto questo affollarsi ai tavoli fa avvicinare anche parecchi "squali" che non aspettano altro che le prede gli finiscano in bocca. Se siete giocatori piuttosto tecnici e sapete districarvi tra le diverse varianti del gioco allora fate voi la parte degli squali e provate a cimentarvi nell'H.O.R.S.E.
L'H.O.R.S.E. è sicuramente il mixed game più tecnico e più ricco di azione che potete trovare sulla vostra room preferita. Non a caso il torneo dal più alto buy-in delle WSOP si gioca proprio in questa variante ed è definito da tutti i pro la variante dei veri campioni. Effettivamente eccellere nelle diverse discipline dell'H.O.R.S.E. è veramente difficile (esse sono il Texas Hold'em, l'Omaha Hi/Lo, il Razz, lo Stud Hi e lo Stud Hi/Lo tutte in versioni limit) data la diversità dei vari giochi. Per iniziare possiamo dire che le vecchie generazioni di giocatori incentrano le loro strategie sui giochi varianti dello stud (parliamo del razz e dello stud nelle due varianti hi e hi/lo) mentre i giocatori piuttosto giovani spingono come pazzi le varianti a loro più conosciute che sono il texas hold'em e l'omaha. Questo succede principalmente perchè le due varianti descritte per ultime sono quelle meno conosciute dagli "anziani" del gioco che per diversi anni si sono specializzati nel giocate le varianti stud mentre, al contrario, i "giovanotti" del gioco rimangono piuttosto affascinati dall'hold'em e dall'omaha e tralasciano gli altri tre giochi.
Eccellere in tutti e cinque i giochi è quindi realmente difficile ma non impossibile.Horse Poker
Strategie diverse consentono di essere profittevoli al tavolo e su tutte quella che è universalmente riconosciuta come la chiave di volta del gioco è quella di accumulare chips nelle varianti che meglio si dominano per poi meglio sopportare le possibili difficili mani che possono capitare nelle varianti che meno si conoscono.
Un buon consiglio per i principanti del gioco è quello di dedicare qualche ora ai tavoli delle diverse varianti e di studiare un minimo della teoria che si nasconde dietro ogni gioco. Affrontare un torneo di H.O.R.S.E. solo padroneggiando alcune delle varianti è sicuramente un azzardo mentre avere una buona base di tutti e cinque i giochi è sicuramente la strada migliore da perseguire. Ovviamente i risultati di tale impegno saranno davvero grandi poichè studiare le varianti meno conosciute allergherà, e di molto, la vostra lettura dell'avversario e vi accorgerete di varie sfumature del gioco che prima si celavano discrete ai vostri occhi. Insomma, dedicare qualche ora allo studio è sicuramente un buon approccio se volete divertirvi e fare profitto.
Vediamo ora di darvi qualche piccolo suggerimento su come affrontare le diverse varianti del gioco.

Texas Hold'em: ormai di questa variante abbiamo scritto in lungo e in largo e dovreste destreggiarvi piuttosto bene. Aggiungiamo quindi una piccola chicca. Come detto nell'H.O.R.S.E. ci sono tre varianti stud e solo due dove si gioca con un board comune. Viene da se che la maggior parte dei giocatori hanno un buon background delle versioni stud (che ricordiamo sono la maggioranza). Questi sono i giocatori che dovete affrontare quando siete nel giro di hold'em. Una volta identificati questi giocatori attaccateli aggredendo con decisione i loro bui. La maggior parte delle volte opteranno per il fold se non hanno una mano realmente valida e se chiamano e non legano nulla al flop daranno senz'altro il check. Essere aggressivi con loro vi porterà rapidamente chips da utilizzare nelle successive varianti.

Omaha Hi/Lo: in questa variante in cui il piatto viene diviso tra punto alto e punto basso la situazione ideale per porsi in gioco è esclusivamente quando ci sono tre o più persone nel piatto. Proprio perchè il piatto viene diviso è profittevole solo quando almeno una terza persona entra nel gioco altrimenti, spesso e volentieri, assisterete alla divisione del piatto tra voi e il vostro avversario e ognuno riprenderà quanto puntato. La variante diviene quindi profittevole solo quando almeno un terzo giocatore entra nel piatto, concedendo le proprie chips agli avversari.
Mani come e simili sono da rilanciare in late position dato che vi offrono buone possibilità per aggiudicarvi uno dei due piatti se non tutti e due. Di contro evitate di giocare le coppie medie poichè anche in caso di un set potrebbero costarvi un'enormità in termini di chips. Ricordate che scale e colori nell'omaha sono punti facilmente accessibili e che vi batterebbero facilmente. Giocate al risparmio e spingete invece quando avete ottime possibilità di giocare sia per l'high che per il low. Se state giocando per il low cercate di spendere il meno possibile per vedere il board. Vi ricordo che è il punto high a venire sempre pagato mentre per il low è necessario che il board presenti almeno tre carte dall'asso all'otto. Se il flop porta solo una di queste carte e gli avversari danno azione foldate senza ripensamenti la vostra mano e aspettate occasioni migliori. Risparmiare chips è veramente importante in questa variante mentre inseguire il punto potrebbe essere realmente dannoso per il vostro stack.

Razz: questa è forse la variante che tanti giocatori tendono a sottovalutare mentre io la considero una di quelle ideali per accumulare buone quantità di chips. Il consiglio è quello di non spingere troppo all'inizio della mano. Carte come A23 (che è la mano migliore che vi si possa presentare nel razz) è solo leggermente favorita rispetto ad altre. Solo dopo la 4th street se si presenta una carta bassa potete iniziare ad aggredire con decisione il piatto. Dedicate seria attenzione agli out disponibili per migliorare il vostro punto e studiate attentamente le carte degli avversari. Spingete senza esitare quando le vostre carte scoperte sono più basse di quelle degli altri giocatori e fate pagare caro il privilegio di potervi battere. Evitate di contro ad esser voi ad inseguire quando state dietro. Aspettate le occasioni propizie e mettete a segno i vostri colpi in maniera mirata. Non a caso questa è definita "la variante stud del diavolo" poichè è realmente facile buttar via grandi quantità di chips e vedersi battuti in ultima carta. Giocate quindi in maniera oculata e spingete quando siete davvero certi di essere in vantaggio.

Stud Hi: questa è la variante che i "vecchietti" del gioco del poker meglio conoscono. La regola generale è quella di giocare al risparmio se le vostre carte non vi permettono di legare un punto realmente forte. Ad esempio evitate di insegure quando i vostri sono dietro agli scoperti dell'avversario mentre spingete con decisione se avete un progetto aperto (9TJQ contro AA e simili). Spesso vi accorgerete di esser battuti quando sarà troppo tardi ed il vostro tris di Jack lo vedrete infrangersi verso un tris superiore, oppure la vostra doppia coppia facilmente sarà dominata da punti più forti. Questa è sicuramente la variante dove l'esperienza regna sovrana quindi dedicate tutta la vostra attenzione a chi state fronteggiando.

Stud Hi/Lo: come per l'omaha hi/lo anche qui è sconsigliato giocare le coppie medie poichè inseguire un set potrebbe costarvi molte chips. Anche qui si partecipa per il piatto alto ed il piatto basso e le mani generalmente più redditizie sono quelle che portano due carte basse ed un asso, utili per concorrere al piatto basso e per chiudere qualche scala per concorrere al piatto alto. Inutile dire che queste mani portano frequentemente allo "scoop" ovvero alla vincita di entrambi i piatti e quindi sono tra quelle preferibili da giocare. Di contro tre carte alte dovranno essere facilmente abbandonate se le successive non portano sensibili miglioramenti alla mano posseduta. Insistere su AKJ47 per tentare di chiudere uno dei due punti si traduce di solito in una dispendiosa perdita di chips.

In conclusione, padroneggiare tutte e cinque le varianti vi porterà sicuramente enormi vantaggi. Fin quando non sarete sicuri di poter affrontare tutti e cinque i giochi cercate di affrontare i livelli delle vostre varianti preferite per accumulare chips per sopportare al meglio le varianti che meno vi si addicono. Ricordate sempre che tutte le varianti limit mal si prestano ai bluff e quindi entrate in gioco solo quando ritenete la vostra mano degna di azione. Il fold in questo gioco è indispensabile alla stessa stregua di avere il punto in mano poichè vi permetterà di sopravvivere più a lungo nei giri dei giochi che meno preferite. Affrontate ogni livello con attenzione e approfittate delle debolezze che gli avversari mostrano nelle diverse varianti, esse sono tutte da sfruttare per conquistare chips utili da impiegare poi nelle varianti che meglio dominate.
Buon pro vi faccia e ci vediamo ai tavoli!

Fabio "CrySis" Bilotta

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente