javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

pokerprof blog

pokerprof blog
Invia PM

Ancora una volta al nostro Dario Minieri non riesce l'impresa di portare in Italia il primo titolo EPT della storia. Un destino più che beffardo sembra ripetersi con un altro terzo posto ottenuto nella tappa EPT di Varsavia. Bene anche Andrea Benelli che chiude il torneo con un ottimo settimo posto che gli vale ben 45.746€ di premio.

Ma andiamo con ordine e vediamo di riepilogare un minimo il tavolo finale dell'evento che ha visto ai nastri di partenza ben due nostri giocatori. Benelli e Minieri si presentavano al tavolo finale con un chipcount ripsettivamente di 100K e 360K chips. Chip leader del tavolo è proprio il nostro Dario che tenta ancora una volta l'impresa di coronare un sogno comune a tanti giocatori: vincere una tappa EPT.

Benelli inizia bene trovando un buon double up ai danni di Sergey Shcherbatskiy, secondo in chips al tavolo, quando il K9 dell'italiano trova un 9 al river contro la coppia di 5 dell'avversario. Purtroppo la fortuna dura poco e Andrea qualche mano dopo si ritrova a scontrarsi proprio con Dario Minieri: preflop Andrea Benelli trova e decide per l'All In chiamato proprio da Dario che mostra . Al flop scendono dando un  progetto di colore nut a Minieri. Al turn un completa il punto di Dario e manda drawing dead Andrea che si alza e abbraccia l'amico mentre è costretto a lasciare il tavolo.

Continua quindi la gara di Dario tra alti e bassi.Il romano vola a oltre 400K chips quando con AA si scontra contro la coppia di dieci del tedesco Nico Behling. Board nullo e gli assi di Dario recuperano un gran piatto riportandolo in corsa.

Continuano le eliminazioni e si arriva a soli tre giocatori con il nostro Dario che si scontra per l'ennesima volta contro Joao Barbosa. Dario spilla e decide per l'All In preflop sul raise di Barbosa che lo chiama prontamente e mostra . Dario è dominato e le sue speranze sono legate ai sette rimasti nel mazzo. Board nullo per entrambi ed il nostro Dario è costretto all'uscita con ancora una volta un terzo posto dopo quello di Baden e di Sanremo dello scorso anno.

L'Heads Up si gioca quindi tra Barbosa e Behling e si conclude dopo circa tre ore di scontro con la seguente mano: Nico Behling, più corto in chips dell'avversario, rilancia a 60K e Barbosa controrilancia fino a 200.000; Behling, dopo qualche attimo di riflessione annuncia l'All In e Barbosa prontamente chiama mostrando e Behling mostra . Al flop per il vantaggio di Barbosa; turn e per Barbosa che già è in vantaggio si apre anche la strada del colore nut, river e per Barbosa è vittoria.

Per Barbosa questo è il primo titolo EPT, conquistato proprio nel giorno del suo 26° compleanno. Infatti Joao è nato il 19 Novembre del 1982 e questo è di sicuro il regalo più bello che potesse ricevere per l'occasione. A lui vanno i nostri complimenti mentre restiamo nell'attesa di vedere sul podio EPT il primo giocatore italiano.

Questo il payout del tavolo finale:

1° Joao Barbosa 367.141€
2° Nico Behling 205.270€
3° Dario Minieri 123.162€
4° Atanas Gueorguiev 87.973€
5° Arnaud Mattern 72.724€
6° Sergey Shcherbatskiy 57.476€
7° Andrea Benelli 45.746€
8° Ludovic Lacay 32.843€
9° Michael Muheim 21.114€

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente