javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

Poker & Marketing

Esperienze personali nel mondo del poker e operazioni di marketing
Invia PM
/Set/30

La sindrome da ultimo giorno

Da: l'evocatore @ 12:39 (CEST) / 122 / Commento ( 2 )

Eccomi di nuovo. Sempre all'ultimo, con un solo torneo disponibile per far punti e rimanere in Major League. Stavolta parto da 143° con 98,99 punti; secondo i miei calcoli, ne devo fare almeno 75 per essere al 95% fra coloro che rimangono in Major. Il che dovrebbe equivalere all'arrivare al FT o giù di lì.

Vedremo stasera se riuscirò nel mio intento o se mi toccherà farmi un po' di League One ad uso purgatorio per aver sprecato alcune buone occasioni in Major.

Nel frattempo, ho giocato lo zoom husain freeroll di stamattina, ma è durato poco: ho incontrato questo genio del poker che mi ha sbattuto fuori.

Non male, eh?

Comunque, riprendendo il discorso della "sindrome da ultimo giorno", mi sono accorto che quando sono sotto sotto, con l'acqua alla gola, short-stack oppure all'ultima chance, generalmente rendo molto meglio che quando mi trovo in posizioni di vantaggio assoluto.

In realtà, è sempre stato così: All'università studiavo meglio negli ultimi 10/15 giorni disponibili prima degli esami, al lavoro performavo alla grande quando eravamo sotto scadenza progettuale, etc. etc.

Non so perché ne sia affetto, ma devo riuscire a curare questa sindrome.

Vabbè, per ora è tutto; aggiornerò questo post nei commenti per farvi sapere cosa riuscirò a combinare.

Saluti a tutti e ci si vede ai tavoli.

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente