javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

druido blog

druido blog
Da: druido
Invia PM
/Gen/2011

Torniamo a parlare di Small Ball

Da: druido @ 15:14 (CET) / 126 / Commento ( 1 )

Più di un anno è passato da quando, dopo aver letto il libro di Daniel Negreanu, mi sono dedicato allo studio e all'applicazione delle tecniche Small Ball. I concetti espressi nel libro "Power Hold'em Strategy" furono per me innovativi ed illuminanti. Oggi si fa un gran parlare di Small Ball e, come spesso accade, c'è una netta divisione tra sostenitori della strategia e denigratori. Leggendo alcuni post sul web o alcuni articoli, resto spesso allibito dalle argomentazioni tratte per criticare lo Small Ball..... frasi del tipo:

- funziona solo con stack deep

- si rischia spesso di perdere valore

- va bene solo sei sei molto bravo a giocare post flop

LOL!

Queste sono tutte cose che trovate anche nel libro di Daniel, abbiamo scoperto l'acqua calda?

La verità è che mr. Negreanu ha saputo raccogliere in un libro le tecniche usate da tantissimi campioni (che tutt'ora le usano) e ha dato a queste tecniche un nome accattivante riuscendo a farne un incredibile business. Il fatto che lui si sia saputo vendere molto bene semplicemente spiegando lo stile di gioco dei professionisti per i tornei deep-stack, ha dato fastidio a molti, questo è sicuramente innegabile. Il boicottaggio che ne segue è solo un tentativo di gettare cattiva luce su un'opera geniale. Ma andiamo oltre e cerchiamo di fare chiarezza. Samll Ball significa semplicemente giocare molti piatti piccoli con piccoli rilanci. Ci sono infinite tecniche e strategie che possiamo includere sotto questa definizione, ma fondamentalmente chiunque esegua dei rilaci bassi sta giocando small Ball. Sento spesso dire cose del tipo:

"lo small ball è una tecnica terribile, fa solo perdere valore",

al che chiedo

"ok, quanto rilanci tu normalmente coi bui 200/400 ante 50?"

la risposta di solito è qualcosa come 850, 900 o 1000

"ok, ti dò una brutta notizia: stai giocando Small Ball!"

Quasi tutti usano questa tecnica, se non sempre, quantomeno in alcune fasi del torneo. Il fatto che uno non sappia bene cosa sta facendo, o si rifiuti di chiamare il suo "un tipico rilancio Small Ball", è semplicemente surreale. Ci sono diverse Scuole di pensiero su come affrontare le fasi iniziali del torneo, c'è chi preferisce lo Small Ball, chi preferisce un gioco TAG, che LAG (giocando molte mani ma con grossi rilanci), il fatto è che spesso il principiante finisce col giocare una via di mezzo senza trarre benefici da nessuna delle tecniche. Per es. in molti librui ed articoli si legge che un rilancio standard è di 3/4 volte il grande buio.... ma che dire di un torneo con 5K di stack e bui 10/20? Se rilanciate solo 3x o 4x, date la possibilità ai professionisti di small ball di aggredirvi facendo call in posizione con mani dalle potenti implied odds. Vi porteranno via molti piatti semplicemente superandovi in abilità post flop. Voi state entrando con AK e regolarmente il flop vi manca o è troppo pericoloso per spingere tutto con TPTK, state giocando TAG, allora cosa non funziona? Non funziona la size del vostro rilancio. Se non volete giocare Small Ball, sia che giochiate LAG o TAG, nei tornei deep stack dovete giocare longball, eseguendo quindi rilanci che taglino drasticamente le implied odds e che rendano le tecniche small ball molto più costose. Long-Ball vs Small Ball, due tecniche vincenti.... quali delle due è meglio?

Difficile dimostrarlo matematicamente visto che stiamo parlando di tornei deep stack e quindi non di semplici push/fold. La verità la troviamo espressa molto semplicemente nel libro Kill Everyone

cito da pag. 145

"Entrambi gli approcci godono di buoni argomenti. Lo Small Ball è indicato per giocatori capaci [...]. Al contrario un giocatore Long Ball va all-in molto abitudinariamente [...] approccio particolarmente proficuo se i vostri avversari sono timorosi o se fossero in grado si superarvi in abilità."

e ancora a pag. 146

"certamente, quando è possibile, dovreste adottare entrambe le strategie. I top player mischiano le tecniche Small Balle Long Ball."

a pag. 148 troviamo il commento di un certo "elky" non so le lo conoscete..... :-) (ironico)

"Questi due stili sono le estremità opposte di uno spettro. Secondo me, un campione di poker dovrebbe sapere come sfruttare e come difendersi da entrambe le strategie".

e ancora

"long ball più adatta quando i bui sono alti o nei tornei veloci, Small ball più adatta in situazioni deep stack"

Semplicemente, come sempre, occorre adattarsi al tavolo e alle situazioni, ma per poterlo fare, occorre conoscere tutti gli stili. Giocare Small ball è divertente ed appagante. All'inizio della vostra carriera, potreste sicuramente avere più successo affrontando MTT veloci, dal basso Buy-in e giocandoli Lang Ball-TaG, ma se entriamo in un'ottica di lungo periodo, giocare anche tornei deep e tentare approcci diversi, farà arricchire il vostro bagaglio tecnico. Guadagnerete meno soldi, magari addirittura perderete qualcosa, nell'immediato, ma la vostra crescità di abilità si farà presto sentire e quei soldi saranno stati un investimento per imparare esattamente come fate investendo in libri, coaching, video, etc.

In definitiva dire che lo Small Ball sia un vangelo o che sia una schifezza, è sbagliato! Semplicemente è un insieme di tecniche e di armi che dovrebbero far parte del bagaglio tecnico di tutti i giocatori e che vanno usate nei momenti opportuni.

 

Buon Poker a tutti!

Il Druido - Salsa-vb

Ps per domande e commenti, postate pure a questo link:

http://www.intellipoker.it/forum/showthread.php?65216-Il-blog-del-Druido/page37

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente