javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

Trova la PokerStar che è in me

/Gen/2011

Insulti online

Da: LovDesArt @ 17:39 (CET) / 18 / Commento ( 1 )
Insulti da cani Un argomento, che mi piace affrontare è quello degli scoppi e di come si reagisce ad essi. Nel mondo online troverete sempre quelle persone, che avranno il piacere di insultarvi, anche senza una minima ragione: uno non gradirà la vostra foto pubblicata su facebook, l'altro sarà tifoso di un'altra squadra di calcio e qualcuno lo farà perché raggiunto dalla vostra fortuna, o presunta tale, ad un tavolo di poker. Quello che scatena reazioni spropositate nelle teste di queste persone viene chiamato deindividuazione. Questo avviene anche nella mente dell'aggressore verbale, che magari nella vita reale non si comporterebbe in tal modo; allo stesso tempo troverete ai tavoli dei maleducati, che conosciuti di persona potrebbero mostrarsi ancor peggiori di quanto lo sembravano online. Ma la deidividuazione riguarda tutti noi, alcuni più bravi a controllarsi, altri meno. Certamente nelle poker rooms virtuali avete assistito o preso parte agli scontri verbali, scatenati magari non da voi. Fate attenzione, questo vi potrebbe costare la revoca dei diritti di partecipazione alla chat. Cose che succedono, ma è meglio farne a meno. Insultare l'oppo non solo sarebbe da maleducati, ma non ci aiuterebbe in alcun modo! Anzi, porterebbe a odiare l'avversario, e accecati da questo, a fare mosse sbagliate!
La deindividuazione viene generata nell'uomo in particolari situazioni, come ad esempio nel caso dell'appartenenza ad una folla di persone, oppure nel caso in cui il soggetto viva in una situazione di expanded present, oppure nelle altre situazioni elencate da Zimbardo. Quest'ultimo sostiene che sono due i fondamentali cambiamenti che avvengono nella mente dell'uomo in simili circostanze: una diminuizione dell'osservazione e dell'attenzione per il proprio Sé, ed inoltre una riduzione dell'interesse per la valutazione che le altre persone eseguono su di noi. Questi due cambiamenti interni alla psiche del soggetto, costituiscono secondo l'opinione di Zimbardo le caratteristiche principali dello specifico stato di deindividuazione. Il fatto che il controllo e la consapevolezza del proprio Sé vengano meno, genera un comportamento che risulterà con maggior probabilità violento, non essendo il soggetto ben consapevole delle restrizioni morali superate e della gravità delle azioni commesse. Il soggetto nello stato di deindividuazione perde la consapevolezza del Sé e perciò vengono ostacolati nella sua mente tutti quei processi adibiti sia al corretto controllo del comportamento, sia all'inibizione dei comportamenti devianti. La diminuizione dell'interesse per la valutazione ricevuta dagli altri uomini evidenzia nettamente come in tale particolare stato psichico, l'uomo si libera anche dal timore di commettere degli atti che potrebbero risultare non apprezzati dagli altri individui; l'uomo agisce senza tenere in considerazione il possibile giudizio espresso da chi osserva il suo comportamento. Ciò rappresenta un fatto rilevante e degno di nota, dato che l'uomo nella vita di tutti i giorni cerca di comportarsi in una maniera che sia consona alle aspettative sociali e attenta ad ottenere il consenso e l'accettazione delle persone che lo circondano. In stato di deindividuazione l'uomo non è sottoposto al desiderio di ottenere l'approvazione dei suoi comportamenti: risulta chiaro di conseguenza che in stato di deindividuazione le inibizioni a comportarsi in maniera violenta diminuiranno sensibilmente, dato che l'individuo non ha una piena consapevolezza del suo Sé e dei suoi atti. Zimbardo sostiene che è tipico dello stato di deindividuazione l'indebolimento del controllo della mente sull'azione. La colpa ed il timore ad agire in maniera aggressiva verranno ridotte sensibilmente, e quindi l'uomo che si trova nello stato psichico di deindividuazione percepirà solamente una piccola responsabilità personale per quanto avrà commesso.
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente