javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

Jm10

/Apr/2012

Il mio inizio ...

Da: Jmatta10 @ 15:00 (CEST) / 8 / Commento ( 0 )

Inizio presentandomi sono alessio mattarese nick Pokeristico jmattarese10 .
 
Tutto parti da una sera o forse da più sere il boom del poker prima in america e poi in europa , portò ad un canale televisivo italiano l'idea di trasmettere a notte inoltrata varie partite di poker hold'em no limit , tra questi grandi campioni spiccavano vari nomi di giocatori italiani che avevano intrapreso questa magnifica carriera . 
 
Iniziai a vedere queste puntate giusto così , ma ad ogni puntata ed ogni puntata 
(scusate per il gioco di parole) da parte di questi grandi giocatori faceva nascere in me la voglia d'approfondire di sapere tutto su questo gioco .
Più vedevo queste puntate e più nasceva dentro di me il desiderio di giocare , inconsapevolmente avevo già deciso di giocare a poker . 
 
Così  dopo aver capito un po come si giocava
( premetto call all in per me all'inizio erano dei termini sconosciuti ho imparato tutto non giocando ma guardando le puntante in tv ) un bel giorno organizzai un poker a casa  con amici .
Dopo un po le partite con i miei amici non mi bastavano più non ero soddisfatto quello non era poker volevo mettermi ancora e sempre di più alla prova giocare contro altri giocatori , sentivo dentro me la voglia d'apprendere ancora tutti i trucchi del mestiere che non conoscevo  ,
 in quel momento non mi interessava vincere ma imparare .
 
Così decisi di scarica una poker room per il mio pc , iniziai dai frerool  ovvero tornei gratis ma anche li per un nuovo giocatore di poker non è per niente facile mi sembrava di stare in guerra dove ogni giocatore rilanciava , contro rilanciava come colpi di fucile usando le chips per eliminare o far foldare l'avversario non è semplice per un giocatore alle prime armi ritrovarsi a giocare online rispetto al poker con gli amici  infatti come si sa c'è una grandissima differenza tra il poker live e quello online.
 
Ma e risaputo che dopo un po i frerool non mi bastavano più  , il livello non era altissimo anzi per questo decisi di giocare e rischiare i miei risparmi , la mia prima ricarica di 10 euro in 4 ore si dieci moltiplicò nei miei primi 100euro pokertistici che poi ripersi in un giorno
 (errori dei giocatori alle prime armi non sapevo ancora che esisteva la grande legge del bankroll ora che ci penso non sapevo neanche potesse esistere una parole cosi ahaha) .
 
Giocando online e sempre in una stessa poker room inizi a farti conoscere anche da gli altri player così nacquero le prime amicizie i primi dibattiti sulle chat pokeristiche su come giocare alcune carte e su cosa foldare iniziai ad apprendere le prime informazioni più da pro ( diciamo livello2 ) che in quel momento non conoscevo ancora tipo la gestione del backrool , le migliori carte da giocare e come giocarle , le posizioni al tavolo dove poter rilanciare & giocare aggressivo o dove limitarsi ad un semplice call o fold.
 
Passò un anno e ricordo che in quel momento qualcosa in me cambiò il mio modo di stare al tavolo di giocare e di confrontarmi con gli altri player infatti confrontandomi con gli altri giocatori non solo al tavolo verde ma anche sui modi di giocare ecc mi fece fare un notevole saltò di qualità sono sempre stato del parere che per migliorarsi bisogna apprendere da tutti mai sottovalutare qualcuno perchè avresti già perso .
 
All'inizio non andò così tanto bene ero un bomba pieno d'informazioni non riuscivo a giocare e sbagliato molto , così decisi di fermarmi un po avevo bisogno di riorganizzare il mio gioco , fare di nuovo un altro passo in avanti si sa che per giocare ad alti livelli devi avere un buon gioco e io fino a quel momento avevo tante idee ma non avevo un gioco infatti riorganizzando un po il mio gioco e a giocare tanto iniziai  a vincere i miei primi tornei di conseguenza le mie prime soddisfazioni . (ricordate non si finisce mai di imparare e sopratutto non bisogna mai montarsi la testa di giocare mantenendo un buon ritmo dando un occhio sempre al bankrool)
 
Passarono due anni e decisi di partecipare anche a tornei live dove il livello era un po più alto e professionale rispetto al web , stare seduti affianco a persone sconosciute , vedere questo tavolo verde pieno di chips , giocatori che si guardavano e si studiavano contemporaneamente per capire chi fosse il più capace/bravo ed il meno capace/novellino(donk) erano davvero delle sensazioni indescrivibili. 
 
Le mie prime emozioni al tavolo ricordo che furono la paura di perdere una mano o uscire dal torneo , la  mia prima gioia per la vincita di un piatto o di un torneo le mie prime ansie per un bluff le prime insicurezze riguardo al mio avversario se avesse effettivamente una mano migliore delle mia o no , e una roba davvero unica che solo il poker live può trasmetterti . 
( oggi posso dirvi che chi gioca a poker non deve avere mai paura si gioca per vincere o cercar di vincere se esiti anche per un attimo vieni mangiato e questo non deve accadere devi essere uno squalo  devi cercarti tu le prede i giocatori al tuo tavolo , devi credere sempre in te stesso cosa fondamentale credi nel tuo gioco SE NO è MEGLIO CHE RIMANI A CASA )
 
Iniziai a giocatore all'età di18 anni ma mi bastò veramente poco per capire che questo sport mi donava delle emozioni che nessuno altro sport mi dava , infatti per me il poker non è un gioco d'azzardo ma uno sport una vera passione .. voi in questo momento vi chiederete il poker  uno sport sei impazzito ?? beh vi rispondo con un esempio per giocare a calcio servono delle specifiche qualità come la corsa , il tiro o la velocità beh per giocare a poker ci vuole tanta freddezza nel saper nascondere un punto o un bluff , tranquillatà e concentrazione per giocare al meglio , bravura e intelligenza inoltre uno dei fattori principali  se non il più importante e saper che il poker si basa su percentuali / PROBABILITA' (di vincita)   e un buon giocatore di poker non può permettersi di non saper calcolare queste probabilità infatti al tavolo  devi essere pronto non puoi esitare hai giusto un istante pochi secondi per capire se andare se credi davvero di avere una buona possibilità di vittoria , o di lasciare(foldare) la mano. 
 
Il gioco del poker ormai ha raggiunto livelli incredibili tutti ci provano ma pochi ci riescono veramente a realizzare questo magnifico sogno di diventare professionista .
 
E da quasi due anni che mi sono cimentato in questo bellissimo gioco e vi posso garantire che per crescere e diventare sempre più forte ci vuole una buona concentrazione non finire mai di mettersi alla prova , di  credere sempre in se stesso e di prendere certe sconfitte come grandi vittorie .
 
 Il poker trasmette a noi giocatori delle emozioni uniche stare al tavolo da chip leader ad esempio ti dona una sensazione di superiorità li non sei tu a parlare ma le tue chips che fanno capire ai tuoi avversari di stare attenti che sei davvero un colosso pronto ad approfittare di una loro debolezza o insicurezza .
Al contrario se hai poche chip giocherai solamente carte forti visto che stiamo cercando di rientrare in corsa ad un torneo e non di uscire fuori , nel caso di un vostro all in quasi tutti folderanno escluso giocatori con tante chips che possono permettersi di vedere il nostro all in (chiaramente ci saranno anche dei donkacci chiamiamoli cosi che ti chiameranno con qualsiasi carta ma non pensiamoci ) , anche se  vi chiameranno solamente con carte buone o coppie ricordate nessun buon giocatore si prenderà dei rischi se non hanno buone carte , in questo caso trasmetterete ai giocatori del vostro tavolo che siete un giocatore chiuso che vuole recuperare e quando chiami o mandi ai resti e perché ti senti che hai le carte più forti al tavolo in quella mano .
 
Come in ogni sport ci sono le sconfitte(uscita dal torneo) o sconfitta di una mano qui vi consiglio di stare più tranquilli e possibile , può capitare a tutti anche ai migliori di perdere o di uscire da un torneo, infatti oltre alla bravura , all'intelligenza ,alle percentuali ce un piccolo 1-2% di fortuna che assiste diciamo un po tutti . 
In caso di vittoria ( secondo me ) di un piatto posso consigliarvi di non esultare molto o di strafare visto che il rispetto per gli altri giocatori al tavolo e il primo sintomo che caratterizza un vero giocatore di poker dalla massa invece in caso di uscita dal torneo uscite sempre a testa alta e di pensare d'aver dato se non il meglio quasi il meglio , ricordate di non prendervela  mai con il vostro avversario anche se vi ha eliminato con il fattore fortuna ognuno e libero di giocare come vuole ma a lungo solo i migliori resteranno al tavolo .
 
Come avrete sicuramente capito giocare a poker non e un terno a lotto o il cosiddetto "giocare a bingo" o vuoi pescare ad ogni mano?? perché uno non potrà mai avere sempre la fortuna dalla sua parte .
Ogni livello di buio alza di conseguenza il livello dei giocatori al tavolo , mano a mano cadranno tutte le pedine fino ad arrivare al tavolo finale dove si siederanno solo i re e le regine "i migliori" .
 
Immaginate un torneo di poker ad una partita di scacchi dovete essere pronti e attenti a mangiare una pedina o una torre 
( un vostro avversario ) ma ricordate di stare molto attenti a non farvi mangiare voi .
 
Il poker e sinonimo di tranquillità quindi state buoni e rischiate poco fin quando non arriva il vostro momento .
 
Giocando e rigiocando a poker ho capito che una volta seduto al tavolo  devi far scomparire tutte le tue paure tutte le tue ansie & incertezze  devi rimanere concentrato non devi mai avere paura di perdere perché nella vita come nel gioco del poker si vince e si perde devi solamente credere in te stesso non credere mai nel fattore fortuna o nelle carte nel istante preciso che ricevi le carte dal dealer devi essere consapevole già pronto ed essere soprattuto sicuro su come giocarle  ricordate di non dimostrare mai al tuo avversario le vostre debolezze  o incertezze finireste per perdere . 
 
Le basi o conoscenze principali del poker sono semplici da capire ma difficili da applicarle al tavolo perché non sarai solo a giocare infatti alcune volte anzi quasi sempre non dovete pensare solo alla vostra mano o al vostro punto anche qui finireste per perdere alcune volte bisogna saper foldare anche col punto in mano .

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente