javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

Pensieri in libertà. Vigilata.

/Feb/2011

Whinaments ed esperimenti

Da: HectorDeclan @ 09:55 (CET) / 53 / Commento ( 1 )
Niente di meglio che iniziare un blog quando si è un po' (ma solo un po') in tilt.

Tilt causato da vari fattori ma soprattutto dalla lega A. Da quando sono iscritto a intellipoker... no, non è esatto. Ricominciamo.

Ad intellipoker mi sono iscritto praticamente appena creato l'account su Pokerstars.it. Ma in pratica non l'avevo mai guardato. Giocavo i miei sit, senza nessun criterio, vincevo, perdevo, imprecavo... tutto nella massima letizia ed ignoranza. Non mi ponevo il dubbio se stessi giocando bene o male. Giocavo, punto e basta. E infatti poi ho smesso per qualche mese.

Un annetto fa ho ripreso. Per curiosità, per noia o chissà per cosa. Ma qualcosa mi ha portato a leggere i corsi di Intelli, il forum, ecc. E da lì ho cominciato a studiare, per quanto il tempo me lo conceda. Ho scoperto la diretta, ho scoperto le leghe, ho scoperto tante cose. Una specie di capitan Cook del poker.

Ed allora ho iniziato a giocare in lega. La B2, per tanto tempo. Poi, a botta di culo, sono arrivato in B1. Ci sono rimasto 2 mesi e poi, a botta di culo 2 (la vendetta), sono arrivato in A. Fico. Molto fico. Ero persino emozionato quando mi è arrivato il messaggio con la pass.

Questo è il mio terzo mese in A, mi pare. E anche l'ultimo, temo, visti i risultati. Non ricordo i primi tornei di febbraio, ma ricordo gli ultimi. Out, nell'ordine, con AA vs A3s, colore al river; AKs vs 73o, ma che ve lo dico a fare; e ieri KK vs AJs, colore (che novità).

La terza è una mano che ci sta (oddio... più o meno... raise reraise ecc... non penserai mica che rilancio un raise preflop con la fava in mano, ma vabbè). Le altre due ero short... ma anche lì non sta scritto da nessuna parte che si debba essere sempre scoppiati. Cavoli, mi sta tornando il tilt, cambio argomento.

Allora mi sono detto. Ora (tanto è presto, sono già fuori dalla lega) mi faccio qualche sit giocando in modo in un certo senso scientifico. Ossia con questi parametri, che ritengo assomiglino molto alla media di un player italiano.

Preflop: limp o call anybet indipendentemente dalla posizione con queste carte: 22+, Ax, T8+, any suited, any connectors.

Postflop: raise con punto, call con draw o con due draw runner runner.

Ho fatto tavoli da 6 e da 9 turbo e non. Una decina in tutto.

Non ho avuto l'onore di arrivare itm mai, ma sempre, e dico sempre, sono arrivato a fare il bubbleboy.

Ora pensateci. Io non sono arrivato itm (con una botta di culo in più potevo arrivarci) ma ho SEMPRE fatto fuori più della metà dei giocatori al tavolo, alcuni molto sensati. Questo è il vero danno che portano i player che alcuni definiscono random. E' vero che non vincono mai. E' vero che sono profittevoli nel lungo periodo. Ma quanto lungo deve essere il periodo?

P.s.: nel giocare così avevo ovviamente chiuso la chat. Non avevo voglia di sentire gli insulti :roll:

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente