javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

Macondo-Gab.Gar.Mar.'s blog

/Giu/2012

Difficoltà e fiducia

Da: Gab.Gar.Mar. @ 19:04 (CEST) / 711 / Commento ( 13 )

 .. ed eccomi a scrivere un piccolo resoconto della mia avventura al cash game. Cercherò di essere realista ed obiettivo.
Ad oggi, non sono affatto soddisfatto dei risultati ottenuti. I numeri dicono che sono un giocatore vincente, ma il win rate è davvero troppo basso, considerato il limite che gioco, ormai da un numero spropositato di mani (relativamente parlando, chiaro: in realtà, ragionando in termini assoluti, sono ben poche): EV bb/100 3,32 --> bb/100 effettivo 2,79.
Perchè non riesco a “crashare” il NL2? Perchè, nonostante segua tante lezioni, legga articoli e libri, frequenti assiduamente il forum, non riesco ad ingranare?
Ci sono giorni, e periodi, che mi sembra di giocare abbastanza bene; pochi errori, marginali, e quando li commetto me ne rendo conto subito o quasi. Ma ci sono dei giorni dove, davvero, mi sembra di essere l'ultimo arrivato. Suppongo che anche questo faccia parte del fascino del gioco..
Cerco di gestire il BR in maniera ferrea, anche per questo il level up è questione di tempi lunghi: sono partito con 40€ di BR al NL2, oggi avrei circa 35 stack per il NL5 (anche grazie al premio ricevuto con il 3° posto del MOTM giocato a giugno), e so che non mi sarebbero sufficienti, se mi capitasse un periodo di bad run rischierei di dover fare poi level down.. cosa di cui non andrei particolarmente fiero. Quando vedi gli altri che ti passano avanti con una certa facilità, ti fai qualche domanda..
Il fatto di non avere conseguito, finora, risultati incoraggianti, è dovuto al fatto che il mio gioco è pieno di lacune, me ne rendo conto, e purtroppo mi riesce difficile capire come migliorare, nonostante la mia grande passione e applicazione. Bisogna anche dire che in questo periodo sto capendo cosa siano l'A-game, il B-Game, ed il C-Game.
Ritengo di avere basi sufficienti, sia matematiche, che strategiche; credo di poter dire che preflop non commetto errori giganteschi; postflop invece devo migliorare davvero tanto. Certo non si può dire che io sia il peggior giocatore su PS.it.. però ci sono giocatori casuali che giocano meglio di me..
Spesso rimango vittima della mia stessa aggressività nel gioco, non capisco “quando mi devo fermare”; l'aggressività in questo gioco è necessaria, ma devo direzionarla e controllarla meglio.
Ci sono periodi nei quali va tutto liscio, e vinco; poi magari comincia un periodo di varianza negativa, e tutto assume contorni indefiniti: le domande affiorano, i dubbi emergono, e si ricomincia, cercando non di vincere, ma di vincere più di quanto riesca a perdere.
La mia avventura è caratterizzata da una ciclicità inarrestabile: vado bene, poi male, poi di nuovo bene, poi ancora male.. non riesco a trovare una continuità di rendimento.
Non sono sicuro di avere margini di miglioramento, perlomeno non ne vedo. Ma l'unica cosa che posso fare è continuare a giocare, studiare e cercare di capire nuove cose, capirle ed applicarle al meglio, riflettere sui miei errori, cercare di capire perchè sbaglio, perchè continuo a sbagliare, capire come fare meglio qualcosa che credevo di stare facendo già bene.. la strada è lunga, ed il gioco e gli altri players si evolvono velocemente.
Sono solamente al primo livello, e se il buongiorno si vede dal mattino non c'è da stare molto allegri, ma sicuramente non mi arrendo davanti ad una sconfitta.
Ripongo fiducia in me stesso, ed attendo il futuro. E sarà quel che sarà.

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente