javascriptNotEnabled
Home \ Community \ Blog \

FIRE WALL

/Ott/2014

ONESTA' INTELLETTUALE

Da: Firewall64 @ 14:44 (CEST) / 315 / Commento ( 2 )

Gioco su questa room da quando è nata in ItaGLia, ormai sono anni, devo dire che è il massimo, nessuna PR può ambire solo lontanamente alla qualità di PokerStars, un business creato da professionisti al top con risultati a dir poco eccezionali.

Come ho avuto modo di raccontare in uno dei miei post precedenti, questo gioco mi ha salvato la mente e di questo sarò sempre grato sia alla room che al mio amico giocatore che mi ha iniziato al poker, si iniziato perchè nemmeno lontanamente mai avrei pensato di intraprendere questo tipo di percorso.

Sono sempre stato consapevole del fatto che la fortuna si rincorre quando la disperazione impera, in effetti è così, nella mia disperazione ho tentato la fortuna, ultima carta disponibile per dare un verso differente alla mia esistenza, mi sono impegnato, ho studiato e giocato migliaia di tornei, mi sono nutrito di poker talvolta isolandomi dal resto del mondo reale, alla fine però si deve avere l'onestà intellettuale, capire quando è ora di smettere perchè non tutti sono portati per il gioco e perdere sempre non fa bene all'autostima e neppure al portafogli.

Ognuno di noi gioca per fare profitto, nessuno lo può negare, e coloro che negano dichiarano il falso, non ho giocato per passare il tempo, non solo, ho giocato per fare soldi, consapevole del fatto che non sono soldi facili quelli che ti illuminano il monitor del pc con il torneo da 100K garantiti, devi lottare, sudare, mai sbagliare e perdere la concentrazione in ore e ore di carte girate e river allucinanti.

Mi sono divertito, certo, ho passato sei anni intensi, pieni di adrenalina e questo ha salvato la mia mente dai cattivi pensieri, ma quando ti accorgi che il portafogli è continuamente vuoto nonostante gli sforzi di giocare in BR, nonostante lo studio delle regole e delle strategie che tutto si riduce al rincorrere solamente la fortuna, allora l'onestà intellettuale deve avere il sopravvento e l'unica risposta che puoi darti è ... questo gioco non fa per te, perchè oltre alle mie debolezze, le mie lacune tecniche, le mie disattenzioni c'è una cosa che non troverò mai ... la fortuna.

Non la puoi comprare, non la puoi vedere o toccare, nella vita o ce l'hai o non ce l'hai e per come è andata la mia in generale direi che non ce l'ho, nessuno è responsabile di questo è la vita e bisogna accettarne il verdetto, prenderò una pausa di riflessione perchè non mi piacciono gli addii, cercherò di capire meglio me stesso in relazione al gioco, seppure molto di me in questo è migliorato nel tempo, perdere sempre però non mi piace perchè mi tornano i cattivi pensieri e questo regresso non mi giova, anzi mi danneggia.

Un saluto a tutti coloro che mi hanno conosciuto al tavolo, a coloro con cui ho litigato, a coloro con cui ho scambiato parole, un saluto a PokerStars dicendo che in me non c'è una pokerstar, l'ho cercata senza successo.

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente