javascriptNotEnabled
Home / Video /

WSOP, High Roller for One Drop: Polk, ElkY, Sammartino!

È quasi prassi dimenticare quei giocatori che arrivano secondi. In una delle sue più famose frasi, Stu Ungar affermò: "Mostratemi un buon perdente, ed io vi mostrerò un perdente". Ma nonostante alle WSOP l'unica cosa che conti sia il braccialetto, viene difficile pensare che questa frase si possa adattare al torneo terminato ieri. Sia per i premi in palio, sia per i tre giocatori arrivati alla fase finale. Quando si gioca un torneo come l'High Roller for One Drop, da $111.111 di buy in, chiudere in seconda o terza posizione significa ottenere una vincita che cambierebbe la vita di praticamente qualsiasi persona al mondo. Non quella di Doug Polk, Bertrand "ElkY" Grospellier, o Dario Sammartino, che nella loro carriera vantano vincite per decine di milioni di dollari, e non a caso sono ritenuti tre fra i più forti giocatori al mondo.
 
Elky è arrivato al tavolo finale da chip leader; Dario ha conquistato la chip leading ben due volte. Polk è uscito vincitore, grazie a una performance strepitosa.
 
Ma se Polk e Sammartino sono due nomi che si sentono costantemente nel circuito pokeristico, grazie ai loro successi nei tornei più importanti al mondo, ElkY ultimamente è stato "lontano" dal mondo del poker. Infatti, il suo ultimo risultato importante risale addirittura al 2012, quando riuscì ad imporsi all'High Roller dell'EPT di Berlino. L'anno prima, aveva vinto un braccialetto WSOP all'evento Stud. Dopo di che, il Team PokerStars Pro si è dedicato ad altro, ma che la sua "rinascita" fosse vicina lo si era intuito già al PokerStars Championship Macao.
 
Tra l'altro, ElkY si è molto sportivamente complimentato con il suo avversario in heads up tramite un tweet: "E se fosse solo l'inizio? Una deep run incredibile, ed un heads up fantastico. Congratulazione a @DoughPolkPoker, e grazie a chi mi ha supportato. Pronti per la prossima sfida?"
 
 
ElkY, nonostante la lunga assenza dai tornei più importanti, è pronto a ricordare al mondo perché sia diventato uno dei giocatori più ammirati al mondo, tanto da guadagnarsi la sponsorizzazione da parte di PokerStars. E vuole farlo questa estate.
 
Tratto da www.pokerstarsblog.com
Tradotto da Marcellus88
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso