javascriptNotEnabled
Home / Video /

WSOP, CANDIO IN UNA FINALE DA 29 MILIONI

 


Nove giocatori a contendersi 29 milioni di dollari. Quasi nove milioni al primo, 800 mila all'ultimo.

Ecco perché la finale dei campionati del mondo di poker sono un evento mediatico e perché Filippo Candio, primo italiano a qualificarsi per un evento così importante, è considerato un vero eroe in patria.
Ma per il player sardo la tre giorni che andrà in scena dal 6 all'8 novembre a Las Vegas non sarà facile, visto che partirà con davanti 16 milioni di fiches, ovvero sesto nel chipcount generale.
Primo in classifica Jonathan Duhamel, che dalla fase eliminatoria di giugno eredita un bottino di 66 milioni di fiches. Al tavolo anche Jason Senthi, Joseph Cheong, John Dolan, Michael Mizrachi, Mattew Jarvis, John Racener e Soi Nguyen. Per Candio, quindi, gli otto ostacoli saranno tutti nordamericani (la scuola più titolata) con sei statunitensi e due canadesi.
Diverse le strategie che avranno i vari giocatori. In gergo si dice "solo per i massimi" e Filippo Candio, l'italiano che parteciperà alla finale dei campionati del mondo di Las Vegas, punta proprio a questo. "Phil" è infatti conosciuto come un giocatore preparato tecnicamente e soprattutto molto aggressivo.
Probabilmente sarà al tavolo quello più pronto a mettere le fiches sul piatto senza paura.
Caratteristica di questo tavolo finale anche la giovane età dei giocatori. Candio 25 anni, è in media, considerando che il più giovane è Duhamel (22 anni), il più esperto è Nguyen (37 anni).

Tutti i giocatori italiani pronti a tifare per Candio, che a 25 anni può già vantare diversi successi al tavolo verde.
Il giovane sardo è il primo ad aver raggiunto il final table di un main event delle WSOP.
Fino a questo torneo la sua vincita più consistente è di 140 mila euro ottenuti al campionato italiano di poker di Sanremo nel 2009. In bacheca anche un'edizione della "Notte degli Assi".
Il suo bottino, prendendo in considerazione solo i tornei live più importanti, è di circa un milione di euro, ed è sesto nella money list italiana dietro Pescatori, Bonavena, Minieri, Pagano e Alioto.
Con un buon piazzamento ai mondiali potrebbe conquistare la leadership.
Figlio di un avvocato, Filippo era destinato a seguire la carriera del padre, prima di scoprire che il poker sarebbe stato un'alternativa più redditizia e divertente.

Oltre un miliardo di dollari vinti in quarantuno edizioni dei campionati del mondo di Las Vegas e il boom è stato registrato negli ultimi anni.
Oltre due terzi del montepremi sono stati infatti assegnati nelle ultime cinque edizioni.

Dal 1970, anno della prima partita, al 2005 sono stati vinti circa 354 milioni di dollari, mentre solo nel 2006 il montepremi complessivo ha sfiorato i 160 milioni.
Cifra simile per il 2007, mentre nel 2008 è stato superato il tetto dei 180 milioni. Negli ultimi due anni i premi sono stati di circa 200 milioni.

Sette giocatori, con il cappello texano al posto degli attuali occhiali da sole. E' lo scenario dei primi campionati del mondo di poker, organizzati da Benny Binion e vinti da Johnny Moss.
In quel caso il premio fu una misera coppa d'argento, nulla se si pensa che l'8 novembre il vincitore si aggiudicherà un premio da oltre otto milioni di dollari.
L'edizione dei record è quella del 2006, quando Jamie Gold ebbe la meglio su 8772 avversari, aggiudicandosi un premio da 12 milioni di dollari.

Oltre al braccialetto per il Main Event, ogni anno ai campionati del mondo si gioca per una serie di eventi minori.

Phill Hellmuth è il giocatore che ha vinto più braccialetti alle World Series, ben 11, ma ad un solo passo da lui ci sono Johnny Chan e Doyle Brunson.

Il piatto più ricco per ora se l'è assicurato un altro americano, Jamie Gold, che nel 2006 ha vinto il Main Event da 12 milioni di dollari.

Nessun giocatore finora è stato nominato per due volte "Player of the Year". Per quanto riguarda gli italiani, il primo braccialetto è stato conquistato da Walter Farina nel 1995.

Due successi e circa venti piazzamenti a premi per Max Pescatori, il migliore. Un trionfo a testa per i due giovani Dario Minieri e Dario Alioto.


Fonte: www.agicos.it
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso