javascriptNotEnabled
Home / Video /

WSOP 2017: Il geek della matematica diventa eclettico: la maturazione di Randy Lew

 
I primi anni dei social media di Randy "nanonoko" Lew, tutti i suoi social, avevano soltanto tre argomenti: poker, poker e ancora poker. Ma negli ultimi mesi è successo qualcosa che ha trasformato il genio della matematica in una persona più eclettica.
 
All'improvviso, nel profilo Twitter del Team PokerStars Pro, abbiamo visto foto di Lew al Colosseo, all'esterno di un castello antico a Budapest, mentre finge che la Torre di Pisa sia il suo bicipite e all'Accademia di Atene. E, se da un lato siamo sicuri che a tutti piacerebbe vedere un heads up tra Lew e Platone, dall'altro non ci aspettavamo certamente questa esplosione social del campione di poker.
 
La verità dietro la straordinaria odissea europea di Lew è che voleva prendere una piccola vacanza prima di iniziare le WSOP - e finalmente si sta godendo i soldi vinti su PokerStars, dopo tutte le ore che ha passato a giocare al tavolo.
 
"È stata la Lifetime Trip di PokerStars" ci ha detto durante una pausa del Day2 del Main Event WSOP.  "Sono l'unico giocatore ad aver raggiunto 10 milioni di VPP, e quando li raggiungi ti regalano una vacanza in qualsiasi posto tu voglia. Io ne ho scelta una che comprendesse tutti questi posti."
 
L'itinerario completo ha permesso a Lew ed alla sua ragazza nonché compagna di Team, Celina Lin, di andare a Budapest, Atene, Roma, Santorini, Parigi e Berlino, prima di arrivare a Vegas. Dopo, i due andranno in Korea per il PokerStars Festival, quindi in Australia ed infine, probabilmente, in Nuova Zelanda.
 
"È fantastico, perché puoi andare veramente ovunque. Se fossi voluto andare nel Triangolo delle Bermuda, nell'Antartico, avrei potuto farlo!" ha detto.
 
"Molte persone mi chiedono quale sia la cosa migliore per un giocatore di poker professionista, ed io rispondo che sicuramente è il poter viaggiare. Durante questo periodo ho giocato il minimo, perché sto pensando a godermi tutti i miei sacrifici."
 
Nonostante abbia ammesso di essere ancora fortemente appassionato al poker, si dice felice di essere maturato come persona e di aver adattato il suo gioco ad uno stile meno stressante.
 
"Man mano che divento più grande, e dopo essere stato un mass grinder per tanti anni, mi sto spostando su uno stile più concentrato. Gioco qualche MTT in più, e punto al profitto più che alla massa. Mass grindare è estenuante. Inoltre, mi concentrero di più anche su cose non inerenti ai risultati, come ad esempio le dirette su Twitch."
 
In questo momento, l'obiettivo di Lew è quello di incrementare il suo stack al Main Event WSOP: dopo una brutta partenza che gli è costata 20.000 chips, ha recuperato con gli interessi prima della pausa ed ha chiuso la giornata con 92.000 chips.
 
Tratto da www.pokerstarsblog.com
Tradotto da Marcellus88
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso