Il totale degli iscritti è di tutto rispetto considerando le problematiche giudiziarie che hanno coinvolto i giocatori made in USA e fa segnare 6.865 buy-in per un montepremi totale di 64.531.000$ e un terzo posto assoluto per numero di adesioni nella storia di sempre delle WSOP.

I superstiti del primo taglio sono 2.802 giocatori e il chipleader momentaneo è Fred Berger con 209.000 gettoni.

1a Fred Berger Las Vegas, NV 209,000
1b Ben Lamb Tulsa, OK 188,925
1c Kevin Song Diamond Bar, CA 163,325
1d Mory Little Charlotte, NC 179,450

main_stage_wsop_d1d-thumb-450x275-137031.jpg

Immagine WSOP 2011, strappata al Feature Table

Gli azzurri ancora in gara sono parecchi. Il migliore della compagnia è l'esordiente WSOP Giuseppe Zarbo che imbusta tra i big stake a quota 150.900 chip, ma le speranze di fare bene sono riposte oltre che nei soliti big come Max Pescatori, Dario Alioto, Luca Moschitta (Team Online PokerStars) anche in altri azzurri:

Giuseppe Zarbo - 150.900
Luca Battisti - 115.700
Fabio Albamonte - 107.175
Mauro Piacentino - 104.400
Massimiliano Martinez - 102.000
Alessandro Pastura - 90.350
Andrea Benelli - 89.975
Cristiano Guerra - 78.750
Biagio Morciano - 76.225
Gianluca Speranza - 72.950
Luigi Savonelli - 70.525
Dario Alioto - 62.750
Antonino Venneri 59.100
Dario Sammartino - 56.900
Rocco Palumbo - 56.450
Angelo Mancini - 53.900
Corrado Montagna - 53.300
Stefano Ricci - 49.600
Francesco Conte 44.600
Roberto Musu - 44.750
Maurizio Guerra - 44.075
Luca Moschitta - 40.800 Team Online PokerStars
Mario Funghi - 34.275
Valter Farina - 32.225
Lorenzo Lanterna - 17.450
Luca Frigerio - 17.300
Filippo Bianchini - 6.500
Marco Traniello - 6.200

dario_minieri_wsop_2011-thumb-450x300-136881.jpg

Dario Minieri, niente gioie WSOP quest'anno

Nel frattempo si sono conclusi anche gli ultimi eventi.

Nell'Evento 56 NL Holdem da 1.500$ la vittoria va a Alexander Anter mentre per gli azzurri vanno a premio Massimo Di Cicco (35°), Lamberto Collina (37°), Antonino Venneri (175°), Dario Galati (271°) e Andrea Vezzani (314°).

Il quinto braccialetto WSOP per il Team PokerStars arriva grazie alla vittoria del Team Pro Max Lykov nell'Evento 54 NL Holdem da 1.000$ dove trovano spazio tra i premiati anche gli azzurri Antonino Venneri (153°), Gianluca Mattia (158°), Alberto Musini (185°), Giuseppe Sammartino (207°) e Vittorio Scevola (239°).

Infine, nell'Evento 57 PL Omaha Hi/low da 5.000$ si impone Nick Binger con Maurizio Guerra che sfiora le stelle col 26° posto finale.

Gli altri Team Pro PokerStars a portare a casa il braccialetto erano stati Eugene Katchalov nel Seven Card Stud da 1.500$, Bertrand Elky Grospellier nel Seven Card Stud Championship da 10.000$, Jason Mercier nel 6-max PL Omaha da 5.000$ e il brasiliano Andre Akkari in un evento NL Holdem da 1.500$.