javascriptNotEnabled
Home / Video /

Visita alla nuova casa del poker (di Elky)

Dopo il tradizionale EPT di Londra, sono stato così fortunato da poter andare a Macao per le Asian Championship of Poker (ACOP). Le ACOP sono la serie di tornei più grande di Macao. Macao è diventata indubbiamente la nuova capitale del gambling, ed anche se il poker non ha ancora raggiunto i livelli di Las Vegas, sono abbastanza sicuro che in breve tempo la raggiungerà. La nuova poker room live, il complesso chiamato City of Dream, è uno dei posti più confortevoli dove abbia mai giocato. È tutto nuovo di zecca, dalle sedie in pelle degli uffici, al mescolatore automatico di carte, fino ai tavoli PokerPro. PokerPro è un programma elettronico che gestisce le carte, e ritengo che sia uno dei migliori al mondo. Le carte vengono date istantaneamente e senza errori. Si tratta di un passo in avanti nel mondo del poker, perché, nonostante i dealer di PokerStars siano tutti altamente qualificati ed ultra professionali, le lunghe e stancanti giornate di lavoro possono sfortunatamente lasciare spazio a qualche errore umano. Sarei davvero curioso di giocare un torneo intero in questo modo!


Macao è una città moderna che sta crescendo sempre di più. Anche se il poker non fa ancora pienamente parte della cultura cinese, conoscendo la loro passione per il gambling sono sicuro che sia solo questione di tempo. La continua crescita delle ACOP (circa il 40% di partecipanti in più rispetto all'anno precedente!), assieme ad un field composto da molte persone che hanno iniziato ad avvicinarsi al poker da poco tempo, lo rendono uno dei posti migliori al mondo in cui giocare. Il Team PokerStars Asia capitanato da Danny McDonagh ha fatto un lavoro fantastico, ed i successi che stanno ottenendo sono ampiamente meritati.
La differenza principale con Las Vegas, oltre il fatto che il poker è ancora agli inizi, riguarda tutto ciò che non sia il gambling. L'organizzazione non è perfetta come a Las Vegas, ma il motivo principale è che i turisti che vanno a Macao sono interessati solo ed esclusivamente al gambling. Ciò che mi ha sorpreso è stata la cultura culinaria, praticamente pari a quella di Las Vegas. I ristoranti, spesso di livello mondiale, sono però quasi sempre mezzi vuoti. Per questo, la prenotazione diventa un optional anche il sabato sera alle 20:30 in un ristorante pluristellato.
Personalmente, mi piace molto il fatto che non ci siano troppe distrazioni e che possa concentrarmi quasi esclusivamente sul poker. Forse sarà difficile rimanere lontani da Las Vegas per gran parte dell'estate, ma le due settimane che ho passato a Macao sono passate davvero in fretta. Se vi annoiate e cercate altro, potete sempre prendere un treno per andare ad Hong Kong, che dista solo 1 ora, una splendida città dove mi sembra sempre di passare troppo poco tempo. Ad Hong Kong troverete di tutto, e per questo annoiarvi sarà impossibile.
L'unico lato negativo di Macao è l'inquinamento, che a molti giocatori non piace. A me non disturba più di tanto, perché la maggior parte delle attività di Macao vengono svolte al chiuso, a parte alcuni siti turistici ed il più grande bunjee jumping al mondo.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88




Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso