Ero molto gasata per il ritorno del National Heads-Up Poker Championship dell'NBC, dato che si tratta di uno dei miei eventi preferiti. Ci sono sempre interessanti retroscena, si tratta di un palcoscenico internazionale, e nel passato è stato uno dei più accreditati show televisivi. Ho sempre amato gli heads-up. Infatti, un paio di anni fa, ho rilasciato un'app per iPhone e iPad chiamata "Poker 1 on 1 with Vanessa Rousso", dedicata ai fondamentali del gioco heads-up. Penso che la mia passione per questa forma di poker tragga la sua origine dal fatto che porta il gioco a un livello più profondo. C'è tanta interazione tra i due contendenti, più che nel cash game, dove puoi solo giocare due volte in un'ora un pot contro lo stesso avversario. Disputare così tante mani contro il medesimo opponente ti dà l'opportunità di approfondire l'interazione e sfruttarla a tua vantaggio.

 

roussoNBC.jpg

 

Personalmente trovo perfetto il periodo dell'anno scelto per questo evento. Appena una settimana prima che l'NBC annunciasse l'edizione 2013, avevo pubblicato il mio primo libro intitolato "Heads-Up Tournament Poker: Hand-by-Hand" (scritto insieme a Annie Duke e Josh Doody), disponibile su Amazon.com in formato Kindle e in cartaceo.

Io e Annie condividiamo un'esperienza unica nell'ambito dell'NBC Heads Up: sono stata la prima donna a centrare il tavolo finale nel 2009 e l'anno successivo lei divenne la prima donna a vincere l'evento. Abbiamo fatto tesoro delle nostre esperienze e le abbiamo riportate in un libro di strategia dove forniamo un'analisi, mano per mano, di ogni giocata in tutti i match. Parliamo di cosa pensiamo a proposito di ogni singola mano, dall'inizio alla fine dell'evento. Il libro regala un originale dietro le quinte sull'approccio di un poker player davanti a un torneo heads-up.

Anche se non sei un player di tornei heads-up, ti capiterà spesso di scontrarti in un testa a testa. La stessa analisi che abbiamo riportato nell'opera è valida quando ti trovi a giocare contro un solo avversario, anche se sei coinvolto in un ring game. Direi quindi che molte delle strategie presenti sono rilevanti al di là della modalità torneo heads-up.

Recentemente all'NBCHU ho vinto i miei primi due match ma poi ho perduto nel terzo round contro Scott Seiver. Ne ho ricavato un piccolo guadagno ma ero piuttosto delusa per non aver avuto la chance di conquistare il titolo. Ciononostante l'evento di quest'anno è stato molto divertente e sono eccitata all'idea del ritorno dell'NBC Heads Up!

 

Vanessa Rousso è membro del Team PokerStars Pro