javascriptNotEnabled
Home / Video /

Un po' di tempo per stare con la mia famiglia (di Chris Moneymaker)


Come molti di voi sapranno, mio padre è passato a miglior vita a Marzo. Vi avevo già parlato dei suoi problemi di salute. La mia famiglia ed io vorremmo ringraziare tutti coloro che ci sono stati vicini ed hanno avuto un pensiero per noi anche su Facebook e Twitter.
Dopo essermi preso un paio di settimane da passare con la mia famiglia, ho cercato di tenermi occupato giocando e studiando per questo periodo, ovvero per essere pronto per le WSOP.
Durante quest'anno ho giocato molto in circuiti minori, come l'Hollywood Poker Open, durante il quale ho anche vinto un torneo. Dopo di che sono tornato ai circuiti più grandi, ed ho partecipato al Gran Final dell'EPT di Monte Carlo. Ho giocato le PCA all'inizio dell'anno, ma erano parecchi mesi che non entravo in "modalità PokerStars".

8G2A6994_EPT10MON_Chris_Moneymaker_Neil Stoddart.jpg

Per quanto riguarda proprio PokerStars, non ho avuto molto tempo per giocare a soldi veri online, ma mi sono cimentato in qualche partita play money: i giocatori, adesso, possono comprare i soldi finti, e ciò che ne consegue è che il livello degli high stakes play money si è alzato parecchio.
Infatti, una volta arrivati a livelli come il 500k-1m, o l'1m-2m, il gioco è molto simile a quello normale, mentre ai livelli inferiori si può ancora trovare il "festival del push", dove alcune persone vanno all-in e chiamano abbastanza a caso, facendo in modo che le skill contino meno. Ma, come dicevo, più si va in alto, più il gioco diventa serio. I giocatori arrivano a questi livelli sia partendo dal basso, sia comprando chips, e la competizione è davvero forte.
Ad essere onesto, sono rimasto abbastanza sorpreso di vedere ciò, ma mi è servito molto per migliorare le mie strategie nel 6-max, in HU e nei tornei. Ho provato anche lo zoom poker, c'è anche questa variante play money. Anche se il gioco play money non può essere definito allo stesso livello dei real money, è pur sempre vero che il gioco online differisce molto dal gioco live, e mi è stato molto utile per tenermi in allenamento. Ad esempio, mentre ero a Monte Carlo per l'EPT, ho giocato le SCOOP ed il tenermi allenato mi è davvero servito.
Un altro modo che ho trovato per tenermi impegnato è stato quello di tornare a lavorare con l'ESPR per un programma radiofonico, che spero sarà in onda entro la fine di quest'anno. L'idea è quella di far conoscere il gioco del poker ad un pubblico più ampio. Io, nella mia carriera, sono stato molto fortunato a conoscere tanti giocatori occasionali, e mi sono divertito molto a parlare con loro di strategia ed a spiegargli perché si tratta di un gioco di abilità.
Penso che serviranno almeno sei mesi prima che possa andare in onda, ed il periodo di maggior lavoro sarà svolto durante le WSOP. Se tutto va bene, riusciremo a metterlo in onda con l'arrivo dell'inverno.
Ecco come mi sto tenendo impegnato per il momento. Adesso, visto che è estate e la scuola è finita, passerò un po' di tempo a casa con la mia famiglia, per poi tornare ai tavoli versi con il main event delle WSOP.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso