javascriptNotEnabled
Home / Video /

Un assaggio di vino (di George Danzer)


Il mio nuovo appartamento a Salisburgo è finalmente pronto. La mia ragazza ed io abbiamo finalmente finito con le ultime decorazioni, e lei è molto felice. Ho appena montato l'ultimo pezzo che mancava, il nostro divano. Sono anche riuscito a riempire il mio frigorifero del vino. Avevamo deciso di svuotarlo prima di trasferirci, in quanto nonè facile trasportare il vino (e, in realtà, volevo anche comprarne di nuovi). La maggior parte l'abbiamo bevuta noi, ma qualche bottiglia l'abbiamo regalata ad amici.
Forse pensavate che bevessi solo birra, visto che nello scorso articolo avevo detto che la faccio in casa. Tuttavia, colleziono vini da molto tempo. Quando avevo 4 anni la mia famiglia si trasferì in Portogallo, e nella nostra casa vicino Lisbona c'era un piccolo vigneto. Quando era il periodo della vendemmia schiacciavo l'uva, e mi divertivo molto. Per cui conosco il vino sin da quando ero molto piccolo. In quei giorni, il mio vino preferito era il Riesling, un vino bianco austriaco e della Germania del sud, ed un vino rosso delle regioni a sud della Francia chiamato Châteauneuf-du-Pape. Non spendo molti soldi per il vino, dai 20 ai 50$ a bottiglia. M'interessa più il sapore che la marca o il luogo di produzione. Chi sa cosa cerca, sa che una bottiglia da 50$ può essere buona come una di 500.

george_danzer_taste_for_wine.jpg

Il padre della mia ragazza è un piccolo mercante che viaggia molto e degusta vini, sopratutto per passione. Anche io sono stato a qualche degustazione, ed ho anche vinto una gara. Qui vicino c'è un gran rivenditore di vini, che rifornisce molti ristoranti, ed ogni settimana fa una degustazione. Aprono 16 bottiglie, dal 1977 al 2005. Ognuno assaggia il vino, bendato, e si deve indovinare il tipo di uva, il paese di produzione, la regione, l'anno ed il produttore. Ad ogni risposta vengono assegnati un tot di punti. Chi indovina il paese guadagna 2 punti, i vini più vecchi valgono 2 punti, e l'anno, il tipo d'uva e la regione valgono 5 punti. La volta in cui ho vinto sono stato fortunato, perché ho assaggiato vini che conoscevo già. Tanto che, di un tipo di vino, ho risposto correttamente a tutte le domande, portando a casa una grande bottiglia di champagne come premio.
In un certo senso, le competizioni di degustazione somigliano al poker. Anche se sei preparato, a volte hai bisogno di essere fortunato per vincere. In questa competizione sono stato fortunato perché mi è capitato uno di quei 5 o 10 vini che riesco ad identificare alla perfezione. E' come sedersi ad un tavolo del day1 di un torneo. Puoi trovare un gruppo di vini che conosci bene, o altri che non conosci affatto. Prima di quest'ultima competizione, ad esempio, avevo partecipato ad una dove non conoscevo nessun vino. E' stato come essere seduto ad un pessimo tavolo.
Adesso che ho conquistato birra e vino, probabilmente il mio prossimo passo sarà una distilleria. Mia madre me ne ha regalata una lo scorso anno, per Natale, ed io ho iniziato a "giocarci" un po'.
 
 
Una volta che inizi a fare il casa le tue bevande, non puoi più fermarti!

 
 
Tradotto da Marcellus88
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso