javascriptNotEnabled
Home / Video /

Ty Stewart, dirigente Wsop: Sì alle esultanze, è una poker room non una Chiesa

wsop-me

Sembra che gli organizzatori delle Wsop siano stati sensibili alle lamentele dei players e hanno deciso di alleggerire un po' i ferrei regolamenti comportamentali che vigevano attorno al tavolo. I dirigenti hanno motivato le loro scelte. I giocatori di questa edizione saranno autorizzati a discutere le loro mani.

Questo era strettamente vietato l'anno scorso. Ma solamente quando qualche altro player deve prendere una decisione. Come ha spiegato il direttore delle Wsop Jack Effel, li giocatori saranno autorizzati a parlate se due di loro vanno all in e non restano altri giocatori nel colpo. Effel aggiunge che "se un giocatore fa all in e non c'è nessuna persona che può fare action, è possibile annunciare il punto che si ha in mano".
 
Un'informazione che piacerà a Daniel Negreanu, conosciuto per utilizzare un ottimo trash talking e del soft play. L'anno scorso si sfogava su Twitter o sul suo blog e giustificava la sua rabbia per questa regola dicendo che è nella vera tradizione del poker poter parlare al tavolo. I dirigenti Wsop hanno finalmente ascoltato questa lamentela per certi aspetti giustificata per altri meno.
 
I dirigenti delle Wsop hanno allentato un po' le regole anche sui festeggiamenti delle mani vinte e delle vittorie finali, ovvio. I giocatori adesso possono spostarsi, alzarsi e festeggiare sempre nei limiti della ragionevolezza. Ty Stewart ha detto: "Una poker room non è mica una Chiesa, pensiamo che sia il caso di riportare un po' di allegria nei tornei".

Le Wsop sbarcano in Australia nel 2013 sulla scia dell'Aussie Millions
 
 

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso