javascriptNotEnabled
Home / Video /

Thin value (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Esempio di thin value bet
Cash game NL100, abbiamo :Qs :Jh da BTN. Foldano tutti fino al CO, un giocatore abbastanza preparato, che apre a €4. Decidiamo di chiamare, e i bui foldano.
 
Flop: :Jd :7c :4h (piatto: €9.50)
ll nostro avversario punta €7. Con top pair al flop, foldare non è un'opzione. Anche rilanciare non sarebbe il massimo, perché su questo board abbastanza dry faremmo foldare praticamente tutto ciò che battiamo, mentre un punto migliore del nostro chiamerebbe o rilancerebbe. Decidiamo quindi di chiamare.
 
Turn: :Ah (piatto: €23.50)
Su questo asso al turn il nostro avversario checka. Adesso, noi abbiamo second pair, quindi una mano con un discreto valore di showdown, ma non vogliamo ingrandire troppo il piatto. Decidiamo quindi di checkare dietro.
 
River: :2c (piatto: €23.50)
Il nostro avversario checka ancora. Questo 2 al river non cambia assolutamente niente. La scelta più semplice sarebbe quella di checkare dietro e vedere lo showdown, ma sarebbe la scelta più profittevole nel lungo periodo? Per scoprirlo, dobbiamo seguire due punti.
 
1) Assegnare un range al nostro avversario
Il flop: Il nostro avversario decide di c-bettare questo flop. Si tratta di una mossa abbastanza...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso