javascriptNotEnabled
Home / Video /

Team pro Chad Brown: giocare i tornei live



Quando gioco un torneo live con una buona struttura, ecco la strategia che applico di solito: assumento che ci siano molti giocatori scarsi, mi piace molto giocare small ball.

La ragione per cui lo faccio è che riesco ad entrare in molti spot dove posso trarre molto vantaggio. E non voglio rischiare di mettermi in piatti grossi quando sento di avere anche solo una piccola edge. Un esempio di quanto detto potrebbe essere il semplice flattare AK ad un raise. Molte volte il nostro avversario sarà dominato, e re-raisando lo faremo probabilmente foldare. Inoltre. Le volte che il nostro avversario avrà una coppia alta, possiamo essere 4bettati, ma anche se si limita solo a chiamarci stiamo ingrandendo il piatto e mettendo a rischio molte più chips. Flattando il raise e tenendo il piatto piccolo, abbiamo invece la possibilità di vincere un buon piatto rischiando poco, sopratutto quando il nostro avversario ha un A più debole e scende un A al flop.

Questi tornei non si vincono al Day1, serve pazienza. Un altro beneficio che possiamo trarre da questa strategia è come la nostra immagine sarà percepita più avanti nel torneo. Ora abbiamo credito quando, ai livelli alti, 3bettiamo senza necessariamente avere una mano fortissima.

Ecco una mano interessante che ho giocato in uno degli ultimi livelli del Day1 in un torneo del WPT. 4 giocatori limpano, io rilancio da bottone con . Il BB chiama, così come tutti gli altri limpers. Al flop scendono . Ho floppato colore. Il BB donkbetta, gli altri limpers foldano, io rilancio e BB chiama. Il turn accoppia i 2. Il BB checka, io betto ed il BB folda quasi istantaneamente...Mostrando . Non potevo crederci, ma ha giocato così grazie all'immagine che mi sono costruito durante tutto il giorno. Quindi è arrivato alla decisione che non stavo bluffando. Passa mezz'ora, e finalmente mi chiede di fronte al tavolo se gli avrei detto cosa avevo in quella mano. Gli dico che non glie l'avrei detto, ma gli giuro che non stavo bluffando.

Mi ha ringraziato e detto di aver pensato che avessi floppato set di 6. Avere l'immagine di qualcuno che non bluffa ai livelli alti è davvero molto importante. E' qui che mi piace fare azione ed iniziare a costruire il mio stack. Ed è sempre qui che possiamo accorgerci chi gioca per arrivare alle posizioni più alte e chi invece si accontenta di un posto a premi. Possiamo quindi scegliere bene i nostri spot e, con un po' di fortuna, possiamo accumulare abbastanza chips e metterci in una buona posizione per arrivare al tavolo finale.
Spero che quest'articolo vi sia stato d'aiuto.

Chad Brown

 
Tratto dal forum pokerstarsblog.com
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso