javascriptNotEnabled
Home / Video /

Showdown value (pt 3)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Dopo aver mostrato gli esempi, con relative spiegazioni e thinking process, di alcune mani con valore di showdown, passiamo adesso a parlare a cosa stare attenti, quando abbiamo (o crediamo di avere) valore di showdown. 
 
Avvertenze
E' importantissimo essere consapevoli che non tutte le mani di medio valore hanno uguale showdown value. A volte potrebbe sembrare che la nostra mano abbia valore di showdown, ma in realtà ha poche o nessuna possibilità di battere il range dell'avversario. Altre volte, invece, accade l'esatto contrario: non effettuiamo una thin value bet quando la nostra mano batte buona parte del range dell'avversario. Oggi parleremo del primo di questi due casi, nella prossima parte (che sarà l'ultima), di quando missiamo una thin value bet.
 
Quando presumiamo di avere showdown value

L'avversario è un buon reg, che gioca 16/11.
La mano è giocata in un piatto di Pot Limit Hold'em con BB di 1€ (8 giocatori al tavolo).

UTG (171.35€)
UTG+1 (40.85€)
MP1 (229.95€)
Hero (MP2) (102.70€)
CO (106.70€)
Button (143.50€)
SB (147.85€)
BB (178€)
Preflop: Hero è MP2 con
2 fold, MP1 raise a 3.50€, Hero call, 4 fold.
Flop (8.50€): (2 giocatori)
MP1 check, Hero check
Turn (8.50€): (2 giocatori)
MP1 check, Hero check
River (8.50€): (2 giocatori)
MP1 check, Hero check

Piatto totale: 8.50€; rake: 0.40€
MP1 mostra e vince 8.10€
Hero mucka

Flattiamo preflop in set mining e per giocare in posizione. Quando il nostro avversario checka, è quasi sicuro che non abbia mai preso nulla su quel board, quindi possiamo metterlo su mani come 22-66 ed AK. Qualsiasi altra mano del suo range di open avrebbe hittato una coppia o un progetto che avrebbe c-bettato. Continuiamo a checkare dietro la nostra piccola pocket pair con showdown value per evitare di regalare valore al nostro avversario su questo board così connesso. Anche al river, non battiamo assolutamente nulla del range che abbiamo assegnato al nostro avversario. In pratica, la nostra mano sembra averevalore di showdown, essendo una coppia su un'azione che si è svolta in check per tutte e tre le strade. Tuttavia, in realtà, non batte nulla del range dell'avversario. A questo punto, bluffare al river sarebbe da pazzi perché la nostra puntata non verrebbe mai rispettata. Magari, se avessimo realizzato prima la forza della nostra mano, avremmo potuto pianificarla meglio.
 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso