L'avreste mai detto che vincere quasi mezzo milione di dollari può lasciare l'amaro in bocca? Probabilmente ci sono pochi eventi dove la delusione di non essere riusciti ad arrivare in fondo pesa più della cifra incassata. Il Main Event delle World Series Of Poker rappresenta sicuramente questa eccezione, e Sergio "genio-ps" Castelluccio lo ha vissuto sulla propria pelle. Ha conquistato la quattordicesima piazza per una moneta da 451.000$. Eppure, quando si è alzato dai tavoli del Rio Casinò di Las Vegas, non era poi così felice. Perché?

EDSC_7237-1.jpg

"È davvero difficile da spiegare", dice Sergio. "Il fatto è questo: per un giocatore come me, che comunque qualche risultato in carriera l'ha fatto, arrivare a quel punto ha un significato incredibile. Quando sei lì, a un passo dal tavolo finale del Main Event WSOP, comprendi che sei alle soglie di qualche di irripetibile che molto probabilmente non ti capiterà mai più".

Nessun italiano è mai riuscito a vincere il Main Event alle World Series. La prestazione di Sergio, per i nostri connazionali, rappresenta la migliore di sempre dopo quella di Filippo Candio nel 2010. È difficilissimo arrivare in fondo, soprattutto per via dell'elevato numero di iscritti: ben 6.352 quest'anno, fra i quali non potevano mancare i migliori giocatori del pianeta. Per questo motivo il "Genio delle tartarughe" dice: "Alzarsi 14°, a quel punto del torneo... beh è davvero durissima!". Poi aggiunge: "Però ce la siamo già fatta passare, dai!", e non a caso lo abbiamo trovato schierato al Day1B dell'Italian Poker Tour di Sanremo.


A così poco tempo di distanza di un risultato così importante, quali motivazioni hanno spinto "il genio" a tornare fra i tavoli live? E cosa sarebbe successo se Sergio fosse riuscito ad arrivare fra i magnifici 9 che fra qualche mese si contenderanno il braccialetto più prestigioso? "Posso essere sincero? Avessi fatto November Nine avrei sospeso il live per un po': mi sarei concentrato su quell'evento come è ovvio che sia e tutto il resto sarebbe passato in secondo piano." Questa decisione lascia trasparire quanto sia considerato importante l'evento in questione dai giocatori professionisti. Ma c'è dell'altro, e forse questa dichiarazione spiazzerà molti appassionati: "Ti dirò di più, se avessi vinto anche qualche cifra pesante, come i primi 3 - 4 posti del Main, probabilmente avrei preso in considerazione l'idea di abbandonare il poker. Tornando alla tua domanda...dove avrei trovato le motivazioni? Da nessuna parte credo."