By misterD77 -

scoop-thumb.jpgCiao a tutti.

Sono Niccolò Domeniconi, tamprog.it. Ho 33 anni, vivo a Milano e sono fidanzato e sto progettando una convivenza come è giusto che sia tra innamorati.

Da un bel pò faccio il giocatore e l'imprenditore, cercando di trasformare i successi del poker in un solido futuro.

Dunque potrei dire che, al momento, il poker è un hobbie redditizio che mi impegna severamente.
Per dare il meglio a poker, infatti, mi alleno, faccio sport, mangio e bevo (con una certa tecnica ovviamente, sono un professionista).

Gioco a poker dai tempi dell'università, quando si giocava tra compagni di studi il poker francese. Successivamente il gioco si è evoluto nel Texas Hold'Em ed eccomi qui attraverso 5 anni di esperienza tra live e online!!

tamprog-test-2.jpg

Il texas, vissuto come faccio io, è una filosofia. Coinvolge tutta la vita, dal tavolo verde a tutto ciò che succede al di fuori di esso. Necessita della giusta preparazione fisica, di un'infinita preparazione tecnica, e del giusto approccio mentale in tutto e per tutto.
E' questo il vero plus di alcuni grandi giocatori: la forza mentale...Affascinante, no?

Il mio braccialetto nel torneo SCOOP 2H è arrivato non senza altalene di emozioni e sensazioni.

Dopo una buona partenza l'evento si era arenato contro 2 bad beat, tuttavia seppure un pò innervosito mi sono rimesso in average vincendo un grosso piatto con JJ contro AA di un avversario,

Il seguito del cammino è stato molto sereno fino al tavolo finale dove ho incrociato due bruttisime mani, punto su punto. In quattro rimasti ero molto corto. Una fortunata sequenza mi ha riportato di nuovo in media. Poi credo che la mia esperienza sui tavoli 6-max e pò di fortuna abbiano fatto il resto.

Lo scoglio più grosso è stata la stanchezza. Alle 7 del mattino dopo 11 ore e 12 caffè son passato alla pappa reale. Ero davvero esausto. Quando tutte le chips del mio ultimo avversario si sono avvicinate alle mie erano le 10,14 e la maggior parte del mondo esterno già era assorto nella routine di tutti i giorni!!

Per quanto concerne il mio passato ma anche il presente e il futuro, mi sento di raccontarvi un aneddoto che mi appartiene e rappresenta bene il mio sogno.

Nel corso dei miei studi liceali in un momento di difficoltà avrei voluto scappare e in quel momento la mia aspirazione era essere un preparatore di moto da corsa. In quell'occasione i miei genitori mi dissero che per loro andava bene, potevo farlo! Ma avrei dovuto essere il numero uno! Proprio cosi il numero uno dei preparatori e per fare quello, dovevo studiare, finire il liceo e laurearmi in ingegneria!
Mi hanno fregato con l'astuzia!!

Alla fine mi son laureato in economia. Non sono diventato un grande ingegnere meccanico ma un giocatore di poker.

Il mio sogno è ancora essere un numero uno, un Grande giocatore di poker. Il giorno che qualcuno tra i grandi colossi del poker si accorgerà di me e mi permetterà di esprimere il mio gioco sui tavoli verdi dei grandi tornei internazionali forse potrò dire la mia anch'io ed essere tra quei numeri uno!!

Saluti e gioie a tutti!

Niccolò tamprog.it Domeniconi