By LongBeachIT -

scoop-thumb.jpgCiao a tutti,

sono Giovanni Tomasello, per gli amici Juan, nella poker room denominato sgraccobaldo.
Ho 21 anni e vivo a gravinca di Catania con i miei genitori; studio economia aziendale e sono al secondo anno.Tra i miei vari hobbies quello che la spunta s tutti è sicuramente il texas holdem a cui dedico buona parte del mio tempo sia on line che live anche se per eventi di minor buy-in!
Ho iniziato a giocare a poker sin da bambino anche se giocavo a 5 carte con gli amici, mentre ho intrapreso la mia carriera di Texas alla soglia dei 19 anni. Ma la vera svolta arriva l'anno seguente a 20 anni quando, per acquisire maggiore esperienza, con i miei amici cominciamo a giocare assiduamente nella fatidica ''jack caverna''!

Tutti uniti dal sogno comune di arrivare a giocare eventi importanti! Da qui comincio a giocare sempre di più, creo l'account online su PokerStars e gioco assiduamente anche live.

Su PokerStars l'inizio non è dei migliori, più che altro perchè giocavo fuori bankroll e questo mi portava a perdere spesso i sacrifici fatti per incrementarlo. Tuttavia cullavo gia' dal principio di avere un bankroll adatto per giocare tranquillamente e poter diventare Supernova ed ecco il risultato che chiunque sogna con la vittoria dell'evento 1H SCOOP 2011!!

Del Texas Hold'em mi affascina tutto, soprattutto le emozioni che ti dà, tipo quelle scariche di adrenalina che solo un asso al river che ti fa vincere un flip puo' regalarti!

Il Texas Hold'em è un gioco dove la concentrazione svolge un ruolo di vitale importanza basta un attimo perderla e compromettersi un torneo. Una lettura sbagliata e sei player out, dall'altra parte un calo di concentrazione a volte puo' anche farti salire alle stelle..!!
La tenacia e la costanza sono altre caratteristiche fondamentali.

Il mio sogno e' quello di diventare un ottimo giocatore di Texas Holdem e poter sfidare i migliori del settore. Siccome sono un tipo che non si accontenta mai e mira sempre al massimo voglio cimentarmi con i migliori nei vari IPT ed EPT e se sogno troppo anche WSOP!!! Nonostante i sogni siano rapidi e ben presenti, non è mia intenzione correre e cercherò di arrivarci attraverso i giusti step!!

Ripensando al mio primo traguardo importante, ovvero l'evento SCOOP, le emozioni sono state fantastiche anche se a dire il vero a fine evento sono rimasto impassibile mentre i miei erano pieni di gioia per avermi visto superare i tantissimi avversari.
io ero stremato e ancora non avevo focalizzato.
Lo sforzo è stato immenso perchè la concetrazione l'ho tenuta alta fino alla fine senza avere cali emotivi o di stanchezza perchè, come detto prima, possono essere fatali!

Supero il primo scoglio del Day 1 in cui vivo il momento più brutto quando crollo a 1.000 chip con A-Q contro A-J e J al river. Ma mio padre crede nella rimonta pur non capendo il gioco e riesco a risalire e riprendere coraggio con due flip vinti che mi rimettono in average.

La mattina del Day 2 mi alzo con una buona sensazione e dico a mia madre che arriverò al tavolo finale. Vado in palestra, scarico la tensione e alle 19 sono già davanti al pc.

Ore 21 parte l'evento e io in compagnia dei miei inizio a giocare. Passano i primi livelli e si comincia a salire nonostante il percorso lungo e pieno di insidie.

Il momento piu' bello e che mi ha regalato più emozioni è stato sicuramente il flip vinto con Q-Q contro A-K che dopo un flop bianco vede cadere un A al turn che mi fa schizzare dalla sedia! Superato questo colpo ocoi credo e poco dp mi ritrovo ad aprire UTG con A-A, tribettato da A-K e forbettato da K-K! La mano che tutti sognerebbero è davanti a me e io repusho all in per uno showdown a 3 che mi fa vincere e salire notevolmente.

scoop-header-it-2011.jpg

Sento sensazioni positive ma mantengo la calma, consapevole che la strada è lunga!! Arrivati al Final Table penso che non è un punto di arrivo ma solo l'inizio! Il tavolo finale non lo gioco da chipleader ma sempre da ultimo fino a quando in 3 risalgo in prima posizione.
Voglio arrivare primo quindi non accetto lo split perchè a quel punto miravo solamente a vincere l'evento e non pensavo neanche al montepremi! Il cuore batte forte, emozioni davvero fantastiche con i miei genitori accanto e una ragazza portafortuna! Per il resto massima concentrazione per arrivare in Heads Up, vincere e coronare un sogno!

Con i soldi vinti vorrei farmi un paio di viaggi per l'Europa e ovviamente mi concederò anche il piacere di partecipare ad un torneo live importante.
Come è giusto che sia, sogno di arrivare ad un final table in un torneo live e, come detto prima, voglio cimentarmi con i migliori per acquisire l'sperienza giusta e capire dove posso arrivare.

Il mio prossimo obiettivo è partecipare all'IPT. Anche se ho molta esperienza e strada da fare, non mi pongo limiti. Questo e' un giioco dove ogni mano e ogni avversario ti arricchiscono di un dettaglio nuovo e io voglio studiare per diventare tra i migliori.
Bisogna mirare sempre al massimo!

Alla prossima!

Giovanni sgraccobaldo Tomasello