javascriptNotEnabled
Home / Video /

Resteal (pt 1)

 
Introduzione
Per preparare questo articolo, ho giocato 32.501 mani al NL10, NL25 e NL50, sia ZOOM che cash game normale fullring.
Non ci sono grosse differenze tra chi gioca semplice cash game e ZOOM, quindi non ci saranno distinzioni di questo tipo nell'articolo.
Un resteal è qualsiasi reraise in 3bet/4bet fatto con l'intenzione di bluffare o semi-bluffare un giocatore che ha rilanciato precedentemente, o un qualsiasi reraise in 3bet/4bet fatto per valore che serve a bilanciare i reraise in bluff o semi-bluff fatti in circostanze simili.

Quadro generale
Il resteal è una giocata di livello avanzato. Stiamo costruendo un piatto che potenzialmente potrebbe arrivare a farci mettere l'intero stack con una mano marginale. Per questo, il primo fattore che deve determinare questo tipo di giocata è l'edge postflop che abbiamo sul field, o sull'avversario che stiamo 3bettando. In generale, se siamo giocatori perdenti, non dovremmo utilizzare il resteal e dovremmo limitarci a 3bettare soltanto per valore.
Nello specifico, se stiamo pensando di 3bettare un giocatore che crediamo abbia più skill di noi postflop, pensiamoci due volte. In qulsiasi caso, se proprio vogliamo provare a contro-rubare, è sempre preferibile farlo in posizione. Il motivo è la distribuzione dei 4 vantaggi del poker:

Posizione: la voglio io
Skill: lui ne ha più di me
Forza della mano: non gli manca
Iniziativa: la prendo io

Quando proviamo a contro-rubare su un player migliore di noi che ha pure posizione (ad esempio, lui da BTN e noi da BB), lui ha i due vantaggi più importanti – skill e posizione. Se stiamo bluffando, ha ulteriore edge grazie alla sua mano più forte, lasciando a noi solo l'iniziativa, ma potrebbe toglierci anche quella 4bettando. Questo è uno spot chiaramente pericoloso e sicuramente -EV sul quale buttarci. L'unica giustificazione per cui possiamo farlo, è che pensiamo che foldi la maggior parte delle volte, rendendo così nulli i suoi vantaggi. Se c'è qualche possibilità che arriviamo a vedere il flop in una situazione del genere, limitiamo la frequenza con la quale costruiamo volontariamente un piatto grande contro un giocatore più forte, che ha una mano migliore della nostra ed è in posizione su di noi. Detto così ha più senso, vero?

Dovremmo effettuare un resteal?
Se abbiamo un winrate positivo, ma non troppo lontano dal break even, dovremmo essere molto attenti e conservativi nel restealing. L'eccezione a quanto appena detto è che la nostra winrate non aumenta perché le perdite quando siamo sui blind superano i 6bb/100 (possiamo controllarlo su HEM andando su SB loss + BB loss e dividendo la somma per 100). In questo caso, la nostra winrate sarà bassa perché non contro-rubiamo abbastanza.

Perché effettuare un resteal?
I motivi principali sono due:
1) per incrementare la nostra winrate con mani che, in altre occasioni, avremmo foldato;
2) per incrementare il profitto delle nostre 3bet per valore, rendendo difficile al nostro avversario la lettura della nostra mano (questa è una teoria interessante, ma da evitare assolutamente ai microlimiti).

Tratto dal forum twoplustwo
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso