javascriptNotEnabled
Home / Video /

Pot committed (parte 1)

Sicuramente, tutti voi avrete familiarità con il termine "pot committed". Tuttavia, posso assicurarvi che in molti di voi utilizzano questo concetto per effettuare dei call sbagliati, e che vi costano caro.
 
Per chi invece si sta iniziando ad avvicinare al poker e non conosce ancora questo concetto, ecco una rapida spiegazione:
Si è pot committed quando le pot odds che abbiamo con il nostro stack residuo sono maggiori delle odds che ci servono per vincere la mano.
Quindi, anziché concentrarci su quale percentuale del piatto ha puntato il nostro avversario, dobbiamo fare attenzione a quale percentuale del piatto corrisponde il nostro stack.
 
Esempio di pot commitment
Ammettiamo che sia noi che il nostro avversario abbiamo iniziato la mano con €200, durante il corso della mano abbiamo costruito un piatto di €300 e quindi siamo entrambi con €50 di stack residuo.
Se abbiamo top pair, a questo punto siamo virtualmente pot committed, e non dovremmo più foldare la nostra mano, che sia al turn o al river, perché:
- le nostre pot odds sono di 7:1 (€350 di piatto, €50 il nostro stack residuo);
- giocando range vs range abbiamo sicuramente pot odds superiodi di 7:1 (il 12.5%), anche se il nostro avversario è un giocatore molto chiuso che punta e chiama soltanto con una buona mano.
 
Di conseguenza, siamo pot committed e, qualora il nostro avversario dovesse mettere i suoi restanti €50 nel piatto, dovremmo chiamare. D'altro canto, se il nostro avversario non dovesse puntare, dovremo essere noi a mettere quanto resta del nostro stack in mezzo al piatto, perché avremo praticamente sempre odds maggiori di 7:1 per vincere la mano.
 
Anche se pensiamo che molto spesso perderemo la mano, ciò non deve fermarci dal giocarci i nostri ultimi €50, perché la matematica ci dice che nel lungo periodo perderemo molti più soldi foldando la nostra top pair - per rendere il fold profittevole dobbiamo essere sicuri di stare a meno del 12.5% al turn o al river, ma si tratta di un'ipotesi spesso improbabile.
 
Piccolo riassunto
- Essere pot committed significa calcolare le pot odds in base al nostro stack residuo anziché alla bet dell'avversario.
- Per calcolare se siamo pot committed dobbiamo semplicemente calcolare le pot odds che abbiamo con il nostro stack rispetto al piatto.
- Più è grande la parte di stack che abbiamo già investito nel piatto, più ci committiamo. È per questo motivo che molti giocatori sono restii a foldare dopo aver investito molto denaro in un piatto.
- Quando siamo pot committed, perdiamo più soldi foldando che chiamando.
 
Tratto da www.thepokerbank.com
Tradotto da Marcellus88
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso