javascriptNotEnabled
Home / Video /

Pot-Limit Omaha: il gioco sul flop (2)

 

Nella prima parte del gioco al flop abbiamo parlato delle made hands, ora nella seconda parte tratteremo le mani che rendono il PL Omaha un gioco così costoso e ricco di azione.

Draw hands 

In generale distinguiamo due tipi di draw: draw, con cui si può ricevere i nuts (quindi la miglior mano possibile in quel momento), e buoni draw ma non nuts.

Le mani con cui si ha un progetto di nuts dovrebbero essere giocate come le made hands, in particolar modo se grazie alla varietà delle carte, si hanno molti out o si possiedono diversi progetti.

  • Esempio:

Abbiamo :Ks:Qs:Jc:Tc.

Al flop esce: 

  • a) :Ac:Kd:6h o
  • b) :Ac:Kc:2s

Nel caso a) avremmo un progetto di nut straight con tutti i dieci, jack e regine. Nel caso b), oltre al nut-straight-draw, avremmo anche la possibilità per il second-nut-flush e perfino un progetto di royal flush.

Nel caso a) abbiamo nove out sicuri ed eventualmente ulteriori out con entrambi i re, e dovremmo giocare questa mano piuttosto passivamente e sperare di ricevere i nostri out. Qui sarebbe dunque possibile un check-call o check-fold se fossimo seduti in posizione e se venisse fatto check fino a noi, e potremmo tentare un semi-bluf facendo attenzione contro che tipo di avversario giochiamo.

Il flop b) ci offre...

 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso