ps_news_thn.jpgRaggiungere il campo base è stato come costruire mattone per mattone una nuova casa e infine entrarci per la prima volta.

Il viaggio intrapreso, con l'obbiettivo di scalare il Monte Everest, la vetta più alta e invalicabile del mondo, di per sé sarebbe già l'impresa più grande di sempre per ogni comune mortale, ma per i due fratelli della Patagonia Damien e Willie Benegas è sembrata una passeggiata.

I due fratelli avevano conquistato l'Everest un numero incredibile di volte prima, ben nove!

Questo decimo tentativo in coppia per il record mondiale li ha visti protagonisti assieme a PokerStars come loro sponsor per entrare nella storia.

Per quaranta giorni e quaranta notti, i fratelli Benegas hanno progettato il loro assalto finale alla montagna dal campo base. Essendo in uno dei luoghi più duri del mondo, i fratelli si dicevano: "Rispetto per il trekking, stiamo vivendo la vita verso l'alto!".

Per arrivare al campo base erano stati già affrontati 36 chilometri di trekking su roccia e ghiaccio.
Il campo base a 20.000 piedi è un enorme ghiacciaio coperto di neve con tende nascoste nelle pareti di ghiaccio, ognuna dele quali rappresenta uno dei punti di programmazione e appoggio per raggiungere successivamente la cima della montagna gigante che ti circonda.
 

Advalanche.jpg


"Abbiamo tutti sentito l'alta quota, e la ripidità delle montagne - avevamo costantemente bisogno di fermarci per una pausa, per riprendere fiato", ha detto Willie. "Alla fine, ci siamo seduti sulla vetta per goderci la splendida vista del Himalaya. E 'stato un bel momento - il nostro primo vertice raggiunto come squadra."
 

patagonian_brothers_tenth_summit-thumb-450x298-100623.jpg


In questa ennesima sfida la montagna è stata la missione dei fratelli della Patagonia.
Damien e Willie hanno scalato fino in cima all'Everest con l'obbiettivo di ripulire le centinaia e centinaia di chili di rifiuti che vengono lasciati da parte degli alpinisti durante le salite intermedie.
La maggior parte delle persone scala l'Everest per partecipare ad una delle più grandi sfide per il genere umano. I fratelli Benegas lo hanno fatto per uno scopo nobile, l'ecologia.

Come da rituale, i Benegas hanno partecipato nel campo base ad una Puja, una cerimonia in cui si richiede il permesso agli Dei di scalare l'Everest.
Seduti con i monaci, hanno gettato il riso in aria come offerta agli dei, e poi hanno brindato rispettando le usanze nepalesi.
 

On the way to Everest 2-thumb-450x298-100532.jpg


Durante la permanenza al campo base i Benegas hanno dovuto trovare il modo di passare il tempo.
E in quale altro modo ci si aspetta di passare oltre un mese su un ghiacciaio se non allenandosi e studiando ogni dettaglio?

I fratelli della Patagonia si sono addestrati a pieno ritmo, Alcuni giorni la sveglia suonava alle 4 del mattino per anticipare la forza dei raggi del sole e studiare le valanghe potenziali.
Dovendo raggiungere i 6.000 metri completamente soii, hanno dovuto acclimatarsi all'altitudine con una preparazione rigorosa. Durante i 40 giorni al campo base, i fratelli Benegas si sono preparati atleticamente meglio di quanto possano fare la maggior parte delle persone in un anno intero.


Sono stati l'altruismo, la prudenza e lo spirito di avventura che hanno spinto i due uomini verso il campo base. E' stata la saggezza a trattenerli lì per 40 giorni di formazione e di acclimatazione. Ma l'ultimo tragitto che ha portato alla cima del Monte Everest è stato il frutto di una purà volontà e forza d'animo dei due fratelli.

Arrampicarsi fino a quasi 9.000 metri sopra il livello del mare è un'impresa estremamente faticosa e proibitiva per la maggior parte delle persone. Oltre 200 persone hanno perso la vita nel tentativo di scalare la montagna.
I fratelli Benegas hanno scalato l'Everest per la decima volta ottenendo il record mondiale e il plauso degli amanti della natua poichè nel loro percorso hanno raccolto ben 4.500 chili di rifiuti che ora non interferiscono con la magia della natura.

Alla fine la formazione e la preparazione dei fratelli della Patagonia sponsorizzati da PokerStars ha pagato. Il risultato? PokerStars in cima al mondo!

pokerstars_everest_felt-thumb-450x298-100624_mv.jpg


Congratulazioni e grazie ai fratelli Benegas per il loro altruismo, lo spirito e il record mondiale della decima ascesa riuscita sulla cima più alta del pianeta.








Fonte: www.pokerstarsblog.it