javascriptNotEnabled
Home / Video /

Perché sto c-bettando? (pt 2)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg
 
 

Draw
Il punto più importante di queste mani è che se il nostro draw non è draw di nuts, o è molto debole, dovremmo essere più inclini a puntare. Il motivo è semplice: ne abbiamo un draw molto bebole non abbiamo buone possibilità di chiuderlo, e di conseguenza il valore che proviene dal vincere il piatto subito è molto superiore al valore che avremo quando vinceremo chiudendo il nostro draw; se invece non abbiamo il draw di nuts, il rischio maggiore è quello di perdere molti soldi, e ciò va unito al fatto che, anche quando saremo noi a vincere, difficilmente riusciremo a portare tanti soldi nel nostro stack.

Esempi di draw deboli che dovremmo puntare sono: due overcards (a volte sono le mani migliori, ma se veniamo chiamati, siamo essenzialmente su un draw di 6 carte); gutshot (se riusciamo a vincere il piatto una percentuale abbastanza elevata di volte, riusciremo a compensare tutte le volte che non leghiamo il nostro progetto, e non lo legheremo molto spesso); piccoli flush draw su board accoppiati (anche qualora hittassimo, non riceveremo molta azione se non da colori migliori o full, a meno che non stiamo giocando contro un avversario molto aggressivo); e bilaterale su board 2-tone (di nuovo, se hittiamo la nostra scala con una delle carte che chiude anche il progetto di colore, non riceveremo molta azione).

Ovviamente, per bilanciare, dovremo puntare anche i draw più forti come flush draw + overcards, 4/5 di scala colore bilaterale e flush draw + coppia (a meno che non abbiamo flush draw + coppia d'A; in quel caso, quasi sicuramente avremo la mano migliore, e non siamo vulnerabili ad altri progetti di colore).

Quando abbiamo un draw non nut, dobbiamo conoscere bene il nostro avversario, e sapere se possiamo fargli foldare un draw migliore del nostro con due (o magari tre) barrel.
 
 
Aria completa
A meno che non vogliamo da subito arrenderci, o pensiamo che un bluff nelle streets successive possa essere +EV, dovremmo c-bettare quasi sempre, e questo è uno dei motivi per cui è profittevole aprire con un un range abbastanza ampio di mani.
 
 
Rubiamo quando siamo in posizione?
Se lo facciamo, i nostri avversari daranno meno credito alla nostra mano. Ciò significa che potranno chiamarci con mani più deboli (e quindi darci la possibilità di estrarre valore con mani medie), oppure check/raisarci più spesso (rendendo per loro difficile estrarre valore dalle mani medio-deboli che c-bettiamo).
Inoltre, il range del nostro avversario è più ampio quando rubiamo da CO o BTN. Quindi, in base a come il nostro avversario gioca col suo range di mani ed alla sua percezione del nostro range, possiamo decidere quando c-bettare, come reagire ad un eventuale check/raise ecc.

Nella terza ed ultima parte dell'articolo inizieremo proprio parlando di quest'ultimo punto: quanto ci infastidirebbe un eventuale check/raise del nostro avversario? Se decidesse di andare sopra la nostra c-bet, la decisione che dovremo prendere in seguito sarebbe una decisione difficile? Infine, concluderemo l'articolo con gli ultimi – e brevi – tre punti, spiegando come evitare di rendere la vita facile ai nostri avversari, parleremo della posizione quando c-bettiamo e concluderemo con un piccolo accenno ai piatti 3bettati.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso