Il Day 2 del Main Event del PCA è stato una vera e propria carneficina. Dei 501 giocatori che si sono seduti ai tavoli ne sono sopravvissuti solo 166. Sembra che le eliminazioni siano state così fulminee da spingere lo staff a porre rimedio anticipando la chiusura della giornata: già a metà serata, al dinner break, erano solo 200 i player ancora in gioco.

 

 

Luca-Pagano_2013-PCA-Main-Event_Day1A_Giron_8JG5149.jpg

 

 

In una circostanza del genere i giocatori italiani che fine hanno fatto? Diciamo che poteva andare peggio, si salvano in tre su sette, anche se purtroppo tra gli eliminati figura anche il nostro Luca Pagano. Lo seguono ai bordi del field Marco Leonzio, Lorenzo Sabato e Angelo Recchia. Bene invece Marcello Miniucchi, Michele Tocci e Giacomo Fundarò, che si presenteranno al Day 3 con degli stack intorno all'average.

 

giron

 

Il chipleader è invece Nicolas Godoy, che a fine giornata ha imbustato ben 724.200 chip, mentre ha deluso l'ex capolista Ashton Griffin, che è parso particolarmente stanco e assonnato, riuscendo miracolosamente a sopravvivere con 123.900 chip prima di andare, finalmente, a letto.

 

griffin

 

Tra i grandi professionisti si è vista l'uscita di Phil Hellmuth Jr. e Liv Boeree, oltre naturalmente a Daniel Negreanu e Phil Ivey che avevano iniziato la giornata con un pugno di chip. Difendono invece i colori del PokerStars Team Pro Eugene Katchalov e Joe Cada. Qualcuno di voi poi probabilmente si ricorderà della presenza anche di Michael Phelps, nonché del suo ottimo Day 1. Purtroppo è stato eliminato, ma si piazza comunque intorno alla 200° posizione.

 

phelps

 

Si avvicinano le fasi calde, questa sera sarà il momento del Day 3: 166 giocatori prenderanno posto ai 21 tavoli per decidere chi potrà sedersi al final table. A stasera!