javascriptNotEnabled
Home / Video /

PCA 2010: Harrison Gimbel è il più giovane vincitore della PCA

 
Con i flash dei fotografi, i fans che si congratulano con lui e le belle ragazze che lo circondano, in questo clima di festa Harrison Gimbel ha trovato le parole più adatte per descrivere come si sente ad essere il vincitore della PokerStars Caribbean Adventure 2010.

"Mi sento come una giovane rock star," ha dichiarato.

E giovane lo è davvero. A 19 anni Harrison Gimbel è il più giovane vincitore in sette anni di storia della PCA . Cinque giorni fa era il giocatore che aveva scoppiato gli assi a Barry Greenstein con 6 e 4 off all-in pre-flop. Oggi è un vincitore da due milioni di dollari.

Gimbel, che gioca online col nome di gibler321, è soprattutto un grinder online ma anche live ha dimostrato di avere le qualità per raggiungere il tavolo finale. Alle superiori era un wrestler, e Gimbel oggi ha ricordato la cosa più importante che gli ha detto il suo allenatore. Immaginarsi la vittoria.

"una delle cose che il mio allenatore mi ripeteva sempre era di immaginare qualcosa e visualizzarlo nella mia testa e sarebbe diventato realtà," ha detto Gimbel.
Da vincitore di un satellite live da $1.000 alla PCA, Gimbel ha trasformato questo risultato in $2,2 milioni, una cifra che pochi pro possono dire di aver vinto.

Gimbel sarebbe potuto essere il primo ad uscire dal tavolo finale quando a meno di 15 minuti dall'inizio si è giocato il piatto più grande del torneo contro Ryan D'Angelo. La mano è cominciata proprio con il rilancio di D'Angelo, seguito dal controrilancio da 650.000 di Gimbel. D'Angelo ha controrilanciato ancora fino a 1,3 milioni e Gimbel è andato all in per 5.085.000. D'Angelo lo ha seguito ed ecco le loro carte:

Gimbel
D'Angelo

Il flop ha demolito le speranze di D'Angelo che ha concluso dicendo "Nice hand," all'avversario. Turn e river hanno migliorato ancora la mano di Gimbel con un e un . E mentre "g0lfa." è rimasto con le chips dimezzate Gimbel gli ha portato via il vantaggio accumulato in due giorni ed è diventato il nuovo leader con 11 milioni.

Ma il suo dominio è stato presto superato da quello di Reiman emerso in uno scontro tra donne e assi, che ci ha ricordato l'uscita di ieri di John Duthie. In quell'occasione era Reiman ad aver scoppiato gli assi a Duthie con due donne, mentre oggi è lui ad avere gli assi e le donne in mano a Thomas Koral hanno la peggio su un board . Reiman con questa mano ha guadagnato il comando ed ha eliminato Koral all'8° posto, il primo giocatore a lasciare il tavolo finale con $201.300.

Il livello è cambiato e i blinds sono saliti a 60.000/120.000/15.000, e quando Reiman rilancia 280.000, lo short-stack Zachary Goldberg va all-in per 1.530.000. A questo punto Aage Ravn decide di andare all in con i suoi tre milioni di chips e Reiman lascia la sfida ai due all in. Ravn ha mentre Goldberg . Il flop è , che aumenta le carte utili per Ravn, e il turn è subito un che lo porta in vantaggio. Goldberg manca il miracolo al river ed è out al 7° posto per $300.000.

Per offrire ancora grande azione i giocatori ci propongono un all-in a tre. Barry Shulman rilancia 300.000, Ben Zamani controrilancia all-in for per 1.450.000 ed Aage Ravn va all in a sua volta. Harrison Gimbel chiede il conteggio e va all in anche lui mentre Shulman passa mostrando A-T. Ecco le carte dei tre contendenti al ricco piatto.

Gimbel:
Zamani:
Ravn:

TIl flop decide subito la mano... , Zamani passa subito in testa e turn e river non sono buoni per Ravn che perde il side pot ed è eliminato al sesto posto per $450.000.

Il due volte vincitore di un braccialetto WCOOP Ryan D'Angelo ha perso il suo primo gran piatto con J-J e questa stessa mano lo ha fatto uscire oggi al quinto posto. Dopo il rilancio di Zamani, Reiman controrilancia 995.000 e D'Angelo va all-in per 6.750.000. Zamani passa mentre Reiman accetta la sfida. D'Angelo ha mentre Reiman mostra . Un al river decide la sorte di D'Angelo che lascia il torneo con $700.000.

Il gioco rallenta un po' dopo questa eliminazione ma non ci vuole molto per vedere ancora un giocatore out. Zamani e Gimbel si sono scontrati per tutto il giorno ed era questione di tempo perchè uno dei due si facesse male. Zamani apre rilanciando 400.000 e Gimbel va all-in. Zamani con 5.715.000 di chips da vanti ci pensa a lungo prima di annunciare il call con , Gimbel ha invece .

Il flop porta subito la carta decisiva per Gimbel... . Il turn offre ancora qualche speranza a Zamani ma con il al river Zamani ci lascia al quarto posto, il primo a portare a casa un milione.

Barry Shulman rimane dunque lo short stack del tavolo quando rimangono tre giocatori a contendersi il titolo e dopo essere riuscito a raddoppiare un paio di volte, alla fine con un bluff andato male contro Reiman che lo lascia davvero short non gli rimane altro da fare che tentare di andare all in dal bottone con . Gimbel al big blind lo segue con e Shulman che non trova carte utili sul board è eliminato al 3° posto, per la seconda volta in un mese, il proprietario della rivista Card Player si aggiudica un premio da oltre un milione di dollari (l'altro era arrivato ad ottobre con la vittoria alle World Series of Poker Europe).

L' heads-up inizia con Reiman che conduce con 28 milioni contro i17 di Gimbel.

Ma presto Gimbel riesce a ribaltare la situazione. Gimbel rilancia 600.000 e Reiman controrilancia fino a 1.675.000. Gimbel vede e i due fanno check su un flop . Al turn Reiman fa check e poi vede la puntata di Gimbel da 2.200.000. Il river è un e Reiman fa ancora check e poi call alla puntata da 4.700.000 del suo avversario. Gimbel mostra e si prende il piatto portandosi in testa a 28.000.000. Da quel momento non si è più guardato indietro.

Riesce a far passare a Reiman una scala chiusa al flop prendendo un piatto da 12 milioni. Con un board che proponeva una possibilità di colore. Più tardi Gimbel dirà a Reiman ldi aver avuto solo A-4 e da quel momento il controllo della partita per lui è stato totale.

Nella mano finale, Reiman ha rilanciato 620.000 ed Harrison Gimbel ha controrilanciato 1,8 milioni. Reiman è andato all-in e Gimbel dopo aver chiesto il conteggio ha annunciato il call

Gimbel:
Reiman:

I supporters di Reiman hanno cominciato a gridare "one time" ma le loro preghiere non sono state ascoltate, con un 10 subito al flop, l'otto al turn non gli è bastato per battere Gimbel che con il al river è diventato il più giovane campione della storia della PCA e si è aggiudicato il primo premio da $2,2 milioni lasciando a Reiman il secondo posto e $1.750.000.

Durante l'intervista finale Tyler Reiman, ha dichiarato che il premio da $1.750.000 è sicuramente una buona consolazione ma che ha un solo rimpianto, quello di aver foldato la mano in cui aveva chiuso la scala al flop. "Se avessi fatto call avrei vinto il torneo," ha detto.

Queste invece sono le parole di Gimbel:
"è quello che ho sempre sognato. Ho sempre desiderato vincere un grande torneo e sono felice di esserci riuscito in fretta, non ho mai avuto dubbi, sapevo che i miei avversari erano bravi ma avevo davvero fiducia in me stesso e l'ho dimostrato."

Con questo dalla PCA è tutto. Potete trovare i nomi di tutti i premiati del main event consultando la pagina PCA 2010: Premi e Premiati

Un ringraziamento particolare va ai fotografi Neil Stoddart e Joe Giron fche durante il main event hanno dato colore ai nostri post.
Di solito così si conclude con i saluti e l'appuntamento al prossimo grande torneo ma questa volta è diverso perchè saremo ancora qui domani per seguire le fasi conclusive dell'High Roller e la seconda giornata della World Cup of Poker. Continuate a seguirci!

Congratulazioni a Harrison Gimbel per la sua vittoria al Main Event PCA 2010!

Fonte: www.pokerstarsblog.it


 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso