javascriptNotEnabled
Home / Video /

Ora è ufficiale: slitta il termine del poker live 'entro il 30 giugno 2012'

"Le parole 'entro il 30 novembre 2011' sono sostituite con 'entro il 30 giugno 2012'". Bastano queste poche modifiche al comma 34 del decreto legge 6 luglio 2011 per spostare di altri sei mesi il lancio del poker live e l'assegnazione delle 1,000 concessioni tramite un regolare bando di gara pubblico con la formula ad asta.
 
http://www.gioconews.it/images/stories/POKER/aams_ingresso.jpg

Lo slittamento è contenuto nell'articolo 29 del milleproroghe (Proroghe di termini in materia fiscale) e ora il poker live deve aspettare ancora l'uscita del regolamento del gioco e la promulgazione del bando di gara con la speranza che tutto venga effettuato ben prima dell'ulteriore termine slittato al 30 giugno 2012. Secondo alcuni operatori il regolamento potrebbe vedere la luce nel primo trimestre del 2012 mentre per la gara pubblica tutto potrebbe definirsi prima della scadenza di giugno.
 
Il settore rimane ancora bloccato e solo il bisogno di soldi freschi per l'erario potrebbe servire a sveltire i lavori degli uffici dei Monopoli di Stato e dei Ministeri coinvolti (Interno ed Economia) data la complessità del gioco.
 
Il tempo in più potrebbe servire anche a introdurre la carta unica Aams che, pur non essendoci posizioni ufficiali da parte del regolatore, dovrebbe essere realmente l'unico strumento in grado di monitorare le transazioni del gioco live da parte di Sogei.
Intanto nel milleproroghe si ribadiscono le solite regole del poker live: nessuna novità insomma.

34. Con provvedimento adottato ai sensi del comma 12 dell'articolo 24 della legge 7 luglio 2009, n. 88, sono disciplinati i tornei non a distanza di poker sportivo. Con il medesimo provvedimento sono altresì determinati l'importo massimo della quota di partecipazione al torneo e l'ulteriore partecipazione al torneo una volta esaurita la predetta quota. L'aliquota d'imposta unica dovuta dal concessionario per l'esercizio del gioco è stabilita in misura pari al 3 per cento della raccolta. Nel rispetto dei principi comunitari, con provvedimenti del Ministero dell'economia e delle finanze - Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, sono aggiudicati, tramite gara da bandire entro il 30 novembre 2011, concessioni novennali per l'esercizio del gioco del poker sportivo di cui al primo periodo, in numero non superiore a 1.000, previa effettuazione di una o più procedure aperte a soggetti titolari di concessione per l'esercizio e la raccolta, anche su rete fisica, di uno o più giochi di cui al comma 11 dell'articolo 24 della legge 7 luglio 2009, n. 88, nonché ai soggetti che rispettino i requisiti e le condizioni di cui al comma 15 dell'articolo 24 della legge 7 luglio 2009, n. 88. I punti di esercizio sono aggiudicati, fino a loro esaurimento, ai soggetti che abbiano presentato le offerte risultanti economicamente più elevate, rispetto ad una base pari ad euro 100.000 ed operano a seguito dell'avvenuto rilascio della licenza prevista dall'articolo 88 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773.

Fonte:www.gioconews.it
 
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso