javascriptNotEnabled
Home / Video /

Noi siamo il poker? Noi siamo il poker! (di Adrienne “talonchick” Rowsome)


Pokerstars usa spesso il motto: "Noi siamo il poker". Che vuol dire?
Questo motto mi ha riportato al momento in cui ero in banca per preparare il mio allacciamento alle WSOP. La giovane consulente era intrigata da questa transizione; ma, dovendo seguire le linee di condotta del "Noi siamo la banca", ha preparato tutte le carte in silenzio. Si è fatta dare una mano da un bancario più esperto, che mi ha detto che anche sua moglie gioca su Pokerstars. Quindi ho sorriso, gli ho parlato dei miei piani per la settimana successiva ed ho detto all'impiegato più esperto di ricordare a sua moglie la promozione della 100 miliardesima mano. La più giovane era genuinamente interessata a sapere cosa il poker aveva aggiunto alla mia vita.


Adrienne Rowsome PCA2013.JPG

Io amo sorprendere le persone, mostrando loro che il poker è molto più di quello che pensano, o che vedono in tv. La domanda che mi fanno più spesso è "Non sei spaventata?" Io rifletto, penso alla paura che avevo agli inizi e che adesso è stata sostituita da ottimismo ed eccitazione.
Il servizio clienti è sempre stato parte del mio lavoro, da quando facevo la terapista, alla cameriera, alla cassiera di una drogheria. In ognuno di questi lavori c'erano chiare istruzioni e codici di condotta su come comportarsi col cliente, e delle chiare conseguenze se non venivano seguite. Le ripercussioni di uno scarso servizio clienti non sono così evidenti come nella comunità del poker.
Qual è la clientela nel mondo del poker? Su chi abbiamo responsabilità?
Secondo me i primi clienti siamo noi stessi. Tutti nel mondo del poker, dai cassieri dei casino ai giocatori più vincenti, hanno dei doveri per i propri comportamenti. Dobbiamo essere consci che, se vogliamo che il poker continui ad espandersi, i nostri clienti debbano essere contenti.
La prossima volta che parliamo o giochiamo a poker, facciamo in modo che i giocatori occasionali tornino, ed abbracciamo il concetto di essere rispettosi l'un l'altro. E' una considerazione positiva che garantirà il successo e la longevità del gioco, che è il cuore dei giochi di società.
Uno dei motivi che rende il poker una comunità eccezionale è che non siamo pro vs amatori, ma che tutti (non importano fisico, età, genere, conto in banca o educazione) dovrebbero sentirsi i benvenuti al tavolo. Questa è una parte del fascino di appartenere alla comunità del poker, alla quale sono orgogliosa di appartenere.
Noi siamo fortunati. Noi siamo individui. Noi siamo responsabili...
Noi siamo il poker!

 
Tradotto da Marcellus88
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso