javascriptNotEnabled
Home / Video /

NLHE: Il river (1)

 

Il river è la quinta e ultima carta comune. Ora le mani di poker dei giocatori non potranno più cambiare, e avremo una visione completa della situazione di gioco.

Molti giocatori a questo punto commettono l'errore di non riflettere abbastanza sulle diverse puntate possibili. La mano è quasi terminata, la concentrazione diminuisce e mentalmente si pensa che la partita sia praticamente finita. Naturalmente un giocatore vincente non deve affrontare il river in questo modo. Anzi, nel gioco big stack il river è considerato spesso il giro di scommesse più importante. Per tre chiari motivi:

  • Non ci sono più progetti.
La differenza principale rispetto agli altri giri di puntate è che ora ci sono solo made hand (mani complete) o mani trash (mani spazzatura). Se al river puntiamo con la mano nut, non ci sono più possibilità di perdere. Questo ragionamento ha un ruolo importante soprattutto quando il piatto è notevole. Qui concetti come la protection (difendere la propria mano dai progetti degli avversari) sono irrilevanti.
  • Spesso si arriva al river con un piatto grande.
Durante i diversi giri di scommesse, grazie alle puntate e ai rilanci, di solito si è formato un piatto relativamente grande. Dato che il valore di una puntata standard è dipendente...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso