javascriptNotEnabled
Home / Video /

NLHE 6-max: il flop (1)

 

Dopo essere rimasti fedeli al principio del "no limping"-Hold'em nei giochi shorthanded e dopo aver rilanciato nel preflop, dobbiamo ora chiarirci le idee su un paio di punti fondamentali che dopo il flop influenzano il gioco in maniera decisiva:


1. Forza della propria mano:
  • top pair (top kicker, weak kicker, no kicker)
  • un progetto forte (una combinazione di straight draw e flush draw, una coppia e un draw, un draw semplice)
  • made hand forte (top two pair, set, straight, flush, full house)
La domanda centrale qui è:

la nostra mano è abbastanza forte per giocare un piatto alto su un dato flop?  Oppure è meglio tenere il piatto piccolo, perché il board della nostra mano è troppo rischioso?

2. La struttura del board dovrebbe rispondere alle seguenti domande: 
  • dobbiamo proteggere una made hand dai draw? 
  • abbiamo un (buon) draw e possiamo giocarlo in modo aggressivo come semi-bluff?
  • Il board contiene delle buone carte che renderebbero credibile un bluff?
3. Ma anche la posizione ha come sempre un ruolo molto importante: 
  • sfruttiamo la nostra posizione per dei buoni semi-bluff o addirittura per dei bluff pieni? 
  • sfruttiamo la nostra posizione per portare più denaro possibile nel piatto e garantire così una vincita massima...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso