javascriptNotEnabled
Home / Video /

NLHE 6-max: Piatti con contro rilanci (reraised pots)

 

L'aggressività nelle partite ai 6-max si può constatare dall'entità media dei piatti. Non ci dobbiamo solamente preparare a giocare piatti con semplici rilanci, bensì dobbiamo essere pronti anche per quelli con contro rilanci, e spesso giocando in heads-up.

In un piatto dove vi sono stati già due rilanci, vi sono talmente tante chips nel piatto al preflop, che un giocatore con stack effettivo di 100 BB può già essere committed al flop tramite una pot size bet.  È enormente importante quindi, saper decifrare bene le situazioni con piatti rilanciati, poiché al NLHE shorthanded si possono commettere errori costosi che compromettono l'intero stack. Il vantaggio di questi piatti "gonfiati" già al preflop è, che per l'intera mano non dobbiamo prendere più decisioni difficili, dato che con una mano premium o una overpair potremmo mettere tutte le nostre chips al centro del tavolo con una o due bet.

Preflop play


Ci sono vari motivi perché può essere sensata una 3-bet al preflop:

Isolare

Vogliamo isolare un determinato giocatore scarso e portarlo a giocare heads-up, poiché è molto loose esso rilancia molte mani al preflop ed è molto scarso al postflop. Dato che anche gli altri al tavolo sono disposti a pagare un suo rilancio, per cercare di conquistare le...

 err_notlogged_required_GreyStar
Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso