javascriptNotEnabled
Home / Video /

Motivi per puntare (pt 3)

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Abbiamo concluso la seconda parte dell'articolo parlando di range targeting. Ecco degli esempi che ci faranno capire meglio di cosa si tratta.
Il nostro avversario è un 24/10, con fold to c-bet dell'80% (ovvero folda finché non lega top pair o meglio). Abbiamo capito che quando floppa top pair ha difficoltà a foldare, e chiama le nostre pot c-bet.
NL10 – 7 player
SB: $10.35
BB: $2.55
UTG: $14.35
UTG+1: $13.60
MP: $10.90
Hero (CO): $9.75
BTN: $19.60
Preflop (0.15€): Hero è CO con
2 fold, MP call, Hero raise a 0.50€, 3 fold, MP call 0.40€
Flop (1.15€) (2 giocatori)
MP check, Hero bet 0.60€, MP fold
 
In questo caso non abbiamo floppato nulla. Mettendo il nostro avversario su un range come AJ+, 22+ e qualche suited connector, possiamo pensare che su questo flop folderà gran parte del suo range, escluso 33 ed Ax. Non avendo valore di showdown, vogliamo puntare per vincere subito la mano (in questo caso in bluff, perché non battiamo assolutamente nulla del range del nostro avversario). Abbiamo bisogno di usare una size che faccia foldare la parte del range che vogliamo che foldi (come aria e pocket pair piccole). Se pensiamo che possa foldare questa partedel suo range con una puntata di ½ piatto, è inutile puntare di più, perchéé le volte che avrà legato perderemo più soldi. Stiamo minimizzando le nostre perdite quando il nostro avversario ha il punto, senza ridurre le volte con le quali vinciamo il piatto con questa size.
 
NL10 – 7 player
SB: $10.35
BB: $2.55
UTG: $14.35
UTG+1: $13.60
MP: $10.90
Hero (CO): $9.75
BTN: $19.60
Preflop (0.15€): Hero è CO con
2 fold, MP call, Hero raise a 0.50€, 3 fold, MP call 0.40€
Flop (1.15€) (2 giocatori)
MP check, Hero bet 1.15€, MP call
 
In questa mano è sceso lo stesso flop di prima, ma abbiamo legato una monster. Abbiamo sicuramente il nuts (in quanto l'avversario avrebbe 3bettato AA/KK), quindi vogliamo estrarre quanto più valore possibile. Di nuovo, vogliamo puntare al target di range contro il quale vogliamo giocare, che è il range opposto a quello del precedente esempio. Non siamo interessati a piccole pocket pair ed all'aria, in quanto probabilmente avrebbero foldato con qualsiasi size. In questa mano, stiamo puntando agli Ax del nostro avversario, che con la mano che abbiamo dovrebbe pagarci bene. Puntando mezzo piatto in questa situazione perderemmo valore, in quanto verremmo chiamati anche da una size doppia. Stiamo massimizzando le nostre vincite quando l'avversario lega, senza perdere valorecontro mani che non ci avrebbero chiamato comunque.
Questi sono due esempi molto semplificati di range-targeting, ma possiamo utilizzarli in qualsiasi mano semplicemente mettendo il nostro avversario su un range, scegliendo la parte del rangecontro la quale vogliamo giocare ed adattando le nostre size in base a questo. Questa è una tecnica molto profittevole ai microlimiti, in quanto i nostri avversari si preoccupano poco delle nostre bet e guardano solo alle loro mani, ma salendo di livello non potremo più utilizzarla perché i giocatori staranno più attenti alle nostre size bet.
 
Tratto dal forum twoplustwo
Tradotto da Marcellus88

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso