javascriptNotEnabled
Home / Video /

Mostri a otto zampe e salti da paura (di Liv Boeree)


Dopo l'Aussie Million ho fatto una delle vacanze più belle della mia vita. Sono rimasta in Australia diverse settimane ed ho viaggiato per l'east coast con uno dei miei amici più cari. Abbiamo iniziato a Byron Bay, una piccola spiaggia veramente fantastica e dove si respira un'aria molto hippie, piena di surfisti, artisti ecc.

liv_boeree_Byron_Bay.jpg


Appena arrivati in hotel, abbiamo subito imparato una lezione riguardo i coloratissimi animali australiani. In genere adoro gli insetti, ma come per la maggior parte delle cose in Australia, bisogna stare attenti. Potete immaginare da soli che non è proprio la miglior sensazione del mondo trovare il ragno più grande che abbia mai visto dentro la valigia che avevo appena aperto. Dopo un imbarazzante urlo, ho preso un grosso bicchiere (uno normale non sarebbe bastato per catturare il mostro) ed ho iniziato ad uscire i vestiti dalla valigia, finché il ragno non è finito sul pavimento, pronto per la battaglia. A questo punto, il mio amico ha iniziato la "caccia" ed è riuscito ad intrappolare Simon (così lo abbiamo chiamato) e, dopo un paio di fotografie, lo abbiamo liberato fuori.

eight legged freaks - Suitcase spider.jpg

A parte i ragni che cercano di impossessarsi delle valigie, Byron Bay è un paradiso. Abbiamo imparato a surfare, siamo andati in qualche festa ed abbiamo avuto modo di apprendere parte della cultura del luogo. Al nostro ultimo giorno di vacanza, ci hanno consigliato di provare il paracadutismo sportivo. Ho provato molti sport estremi, ma questo ancora mi mancava, ed avevo intenzione di farlo. Ma la paura che il paracadute non si aprisse è sempre stato un deterrente – e lo era ancora. Quindi, nonostante fosse una cosa che avrei voluto provare, non volevo farla adesso, ma più in la nella mia vita. In definitiva, la mia risposta era no.
"Ma dai...Hai provato tutti gli sport ed ora hai paura di un lancio dal paracadute?" mi ha detto il mio amico.
Quindi ho iniziato a googlare per conoscere la terribile statistica di morti dal paracadute, ed è uscito fuori che fosse di una persona su 100.000. Persino la mia irrazionalità non poteva nulla contro questi numeri, e prima ancora di poter argomentare, il lancio era prenotato.
Salire sull'aereoplano quella mattina ha distrutto i miei nervi, ma ormai ero pronta all'idea di affrontare la morte, e l'adrenalina ha iniziato a scorrermi addosso non appena abbiamo iniziato il tutorial. All'improvviso, però, il nostro istruttore è sparito per andare a parlare col suo collega. Quando è tornato da noi aveva una faccia quasi solenne, e ci ha detto che la giornata era diventata troppo ventosa per potersi lanciare. Non saremmo stati in grado di prenotare un altro lancio, in quanto saremmo dovuti partire la mattina seguente per Whitsunday Island.


Un'altalena di emozioni, per usare un eufemismo! Sono passata da una resistenza irrazionale a causa del terrore che provavo, all'accettazione, all'eccitazione per poi passare ad una sensazione di sollievo, ed infine di delusione. Nonostante ciò, sono soddisfatta, perché se non ci fosse stato vento mi sarei sicuramente lanciata. In pratica, sono definitivamente pronta anche per un'avventura del genere.
O forse no.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso