Il giorno di San Valentino il clima in sala torneo si fa quasi romantico.

Luci leggermente più soffuse del solito, serenità, sorrisi e apparente gentilezza prima che vinca la voglia di spaccare il tavolo e prendere il largo in molti giocatori.

La meta dei 24 players left non è lontana e l'idea di ritagliarsi una serata a lume di candela e violino con la propria metà in riva al mare o lungo il porto è invitante quanto l'idea di centrare i premi.

Tra i protagonisti del Day 1 crollano velocemente Feliciana Cannillo e Giuseppe Prete, seguiti successivamente da Carmelo Vasta, Federico Petruzzelli e Salvatore Irace.

vasta_galassi_miniipt2_malta2.JPG

Carmelo Vasta e Andrea Galassi, sorti differenti al Mini IPT

Chi prosegue la marcia in maniera convincente è Andrea Galassi che prende la leadership e sembra non volerla cedere nonostante il pressing degli stranieri si faccia sempre più imponente.

galassi_miniipt2_malta2.JPG

Andrea Galassi chiude il Day 2 da vice chipleader con 201.700

Anche Gregorsz Skawinski che elimina Petruzzelli con set contro draw a colore prende quota e si attesta nelle migliori 5 piazze di giornata.

Tra gli stranieri si mettono in luce Mertens, Johanson e soprattutto Pyatt quando elimina lo spagnolo Garcia Martin e vola alla leadership ampiamente oltre i 200.000 gettoni.

Alla fine si arriva alla conclusione della giornata dopo una snervante fase bolla casca Vincenzo Dorsi contro Sandro Morici e il canadese Philip Pyatt chiude con 247.100 davanti a tutti e in particolare ad Andrea Galassi, miglior azzurro con 201.700 gettoni.

pyatt_malta2_b.JPG

Il chipleader alla fine del Day 2 al Mini IPT, Philip Pyatt

Per maggiori dettagli potete sfogliare il blog ai seguenti link:

Livello 9 e 10
Livello 11 e 12
Livello 13 e 14

Chipcount per il Day 3

Classifica e premi