javascriptNotEnabled
Home / Video /

Metterle in mezzo (parte 5)

Tipologia di avversario
Contro un avversario aggressivo, le bet piccole sono più efficaci di quelle grandi. Ciò è vero soprattutto per due motivi:
  1. Gli avversari aggressivi passano volentieri le mani perdenti. Visto che squeezano e rilanciano molte mani, hanno bisogno di comprendere meglio quando devono fermarsi per non perdere troppi soldi, e solitamente sono più bravi ad arrendersi quando un avversario gli fa capire di avere un punto abbastanza forte. Gli avversari passivi, al contrario, tendono a foldare di meno, ed una bet più corposa non fa scattare in loro il campanello d'allarme; per questo, contro di loro, verremo pagati più frequentemente.
  2. Gli avversari aggressivi interpretano spesso male una piccola bet ritenendola un segno di debolezza, e quindi tenderanno a rilanciarci con mani deboli. Se una linea pot-pot-shove potrebbe portare questa tipologia di avversario a foldare una mano mediocre o debole, una linea ¾-2/3-1/2 potrebbe invece indurli ad effettuare un floating al flop ed a rilanciarci al turn con LA STESSA mano, dandoci la possibilità di vincere un piatto molto più ricco.

Probabilità relative
Forse il motivo più importante per non giocare una monster floppata in maniera troppo aggressiva è che non legheremo troppo spesso questo tipo...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso