javascriptNotEnabled
Home / Video /

Merging (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Nell'esempio che abbiamo visto nella prima parte dell'articolo, abbiamo visto cosa fosse un bluffcatcher e come utilizzarlo. Vediamo adesso, con un altro esempio molto simile, come utilizzare il merging per farci pagare dai bluffcatcher.
 
Questa volta è l'avversario ad avere :Td :9c su flop :As :9h :7s, mentre noi abbiamo :Js :Ts e siamo in posizione. Il nostro avversario punta al flop, e noi chiamiamo.
 
Al turn scende un :Ac, check to check.
 
Al river :Jh, ed il nostro avversario checka ancora. Per i ragionamenti fatti in precedenza, difficilmente il nostro avversario avrà una mano forte, perché sicuramente avrebbe continuato a puntare. Lo stesso vale per i bluff, che probabilmente avrebbe bettato per vincere il piatto. È quindi probabile che il nostro avversario abbia una mano che vuole arrivare allo showdown.
 
Sicuramente, checkare dietro con la nostra doppia coppia di A e J sarebbe l'opzione più semplice: abbiamo medio valore e buone possibilità di vincere allo showdown. Tuttavia, puntando riusciremo spesso a massimizzare la nostra EV, perché il nostro avversario non si aspetterà una bet con una mano di medio valore come la nostra, e sarà spesso disposto a chiamarci da peggio.
 
In pratica,...
 
Devi fare il login per visualizzare questo articolo. Fai il login qui.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso