Essendo un ex consulente finanziario, ho un approccio molto razionale e conservativo al poker. Nonostante abbia un bankroll che mi permetta i buy-in più onerosi, preferisco giocare mid-stake, perché ottengo un ritorno più elevato sfruttando avversari più deboli. Ho anche una famiglia adesso, e non voglio correre rischi. Meglio un profitto stabile e una vita meno stressante.

marcin_horecki_bulgaria.jpg

Penso che il mio approccio sia efficace perché ho giocato a livello professionistico per otto anni e sto ancora andando forte. Giocare high stakes mi piace, ovviamente, ma quando mi devo occupare della gestione del bankroll, adottare una linea conservativa è sempre più efficace nel lungo periodo.

Se dovessi dare qualche consiglio a un nuovo giocatore al suo primo deposito su PokerStars, lo incoraggerei ad approfondire qualche lettura. Quando ho cominciato la mia carriera, ho letto dozzine di libri e trascorso molto tempo sui forum di poker prima di scommettere i miei soldi online. Una volta che hai una certa confidenza su come giocare, predi la somma che compone il deposito iniziale e ripartiscila in parti più piccole. A questo punto assicurati di non investire troppe parti della somma totale in un solo gioco.

Quando devi scegliere se concentrarti sul cash game oppure sui tornei, credo si tratti di una semplice preferenza personale. Il cash game è l'opzione dalla minore varianza, specialmente su PokerStars dove gli stake sono piuttosto contenuti. In un 1c/2c NLHE game, puoi avere un buy-in da appena un dollaro e fare pratica con questo minimo investimento. I tornei dai piccoli buy-in sono un'altra ottima opzione, gli MTT su PokerStars sono disponibili al costo di 10 centesimi come quota d'iscrizione.

Tanti neofiti amano i tornei perché non possono perdere più che del loro buy-in, ma altri giocatori li trovano troppo dispersivi in termini di tempo. Se non hai troppo tempo a disposizione per giocare, i tavoli cash game sono probabilmente la scelta migliore. Personalmente trascorro circa l'80-90% del mio tempo giocando cash game, ma raramente ho preso parte a partite di cash game live. Amo multi-tablare e mi annoio quando gioco solo 30 mani in un'ora di partita live. Mi piace comunque misurarmi nei tornei dal vivo. So che può sembrare strano, ma in un torneo dal vivo ho la percezione di dare maggiore importanza alle mie chip.

Nel poker la risposta alla maggior parte delle domande è "dipende". A prescindere che tu scelga cash game, tornei o entrambi, ricordati bene queste due regole quando fai il primo deposito: non investire mai troppo in un solo gioco e migliora le tua abilità quanto ti è più possibile prima di accrescere il livello di stake.

Marcin Horecki membro del Team PokerStars Pro