Oggi a partire dalle 15.00 il tavolo finale a 8

 

Il tavolo finale del Mini IPT di Nova Gorica è servito: è pronto infatti il lotto dei partecipanti che questo pomeriggio a partire dalle 15.00 affronteranno il loro ultimo ostacolo prima della vittoria del prestigioso torneo organizzato da Pokerstars e Pagano Events.

Questa tappa verrà ricordata per il mancato scoppio della bolla del day 2 e il nostro racconto riparte proprio da quel momento.

Alle 14.15 di ieri partiva il day 3 quando proprio 3 erano i giocatori che dovevano essere eliminati prima dello scoppio della bolla: il primo di loro era Andrea Gambino che si ritrovava con AQ in mano da bottone e pushava per circa 20 BB chiamato dallo small blind con AK. Il board non aiutava il sardo che veniva eliminato dopo sole 4 mani.

IMG_7009.JPG

Andrea Gambino

Poco più tardi, sempre al primo livello di giornata, arrivava il momento più interessante: Spiga mandava resti per 55.000 con una coppia di 5 chiamato da Gilberto Nico che si presentava allo show down con una coppia di jack. Un fante di picche cadeva al turn e Spiga era drawing dead. Ma non finiva qui: nello stesso turno di mani, in un altro tavolo, Luca Scatizzi, vincitore di un recente Mini IPT di Campione, da shortissimo metteva dentro sullo small blind le sue 45.000 con , chiamato da colui il quale in quel momento era il chipleader del torneo, Manolo De Vecchis che si presentava allo show down con . Un al river decretava l'eliminazione di Scatizzi. Esattamente come era successo qualche settimana fa all'IPT di Sanremo, l'ultimo piazzamento a premio veniva splittato, per cui Spiga e Scatizzi dividevamo 750 €.

IMG_7050.JPG

Spiga

Come prevedibile le eliminazioni da quel momento erano frequentissime; tra queste da segnalare quella di Piero Monzio Compagnoni al 17° posto che aspirava a ridurre il gap con Andrea Ferrari per la leaderboard del Mini IPT 2011/2012: missione compiuta per il milanese che a questo punto aspetta l'atto conclusivo per provare una rimonta che avrebbe dell'incredibile.

IMG_7012.JPG

Scatizzi

Rimasti in 9, i giocatori venivano accorpati in unico tavolo e solo dopo 6 mani scoppiava la bolla più importante, quella che permetteva agli 8 left di ripresentarsi questo pomeriggio alle 15.00: da UTG apriva Nico Gilberto per 35.000 su bui 8.000-16.000 con una coppia di 3, Gabor da HJ chiamava con una coppia di donne; flop , Gilberto checkava, Gabor c-bettava 85.000 e Gilberto rilanciava 200.000 originando il push di Gabor per 400.000 totali, Gilberto snappava e turn e river decretevano l'eliminazione del nono classificato.

L'appuntamento è fissato per le 15.00 quando partirà il tavolo finale a 8 capitanato dal chipleader Nicola Gilberto che partirà con 1.540.000 chips.

IMG_7072.JPG

Nico Giberto