javascriptNotEnabled
Home / Video /

Lo squeeze (parte 2)

Clicca qui per la prima parte dell'articolo
 
Perché lo squeeze funziona
L'efficienza dello squeeze si basa soprattutto sull'immagine dell'original raiser (giocatore A). Conscio dell'aggressività del giocatore A, il giocatore che deciderà di chiamarlo (giocatore B) utilizzerà a sua volta un range di mani abbastanza ampio per sfruttare la posizione.
 
Dunque, quando l'azione passa a noi, sappiamo che entrambi i giocatori in gioco avranno un range di mani molto ampio, e saranno disposti a foldare una buona parte del loro range. Le nostre carte, in una situazione del genere, sono praticamente irrilevanti, perché questa giocata si basa soltanto sulla lettura della situazione che si è venuta a creare. Ovviamente, prima di pensare che questa giocata sia molto semplice, andiamo a spiegare alcuni dei fattori che la influenzano maggiormente.
 
Consigli sull'utilizzo dello squeeze
Le reads
Le read sui giocatori che devono ancora parlare dopo di noi sono tanto importanti quanto quelle che abbiamo sull'original raiser e sul caller. Dobbiamo essere abbastanza sicuri di non ritrovarci in una situazione in cui uno degli altri giocatori che devono ancora parlare chiami, altrimenti potremmo trovarci in una situazione molto complicata.
 
Ecco perché è consigliabile...
 err_notlogged_required_GreyStar
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso