javascriptNotEnabled
Home / Video /

Limit Hold’em: analisi delle mani (2)

 

In questa nostra serie di articoli ricca di esempi limit Hold'em, sarà illustrata una mano in tutte le sue singole fasi di gioco dettagliatamente. In questa mano abbiamo e dovremo prendere soprattutto al river una decisione difficile contro un avversario passivo. 

                                                               

Preflop

Il "nostro giocatore" è in posizione "early" (UTG+1) con . L'UTG vede e noi rilanciamo come indicato dalla starting-hand-chart. Tutti gli altri giocatori passano e l'UTG chiama.


                      
Il Villain 5 (UTG) vede.
                       Il nostro giocatore rilancia.
                       Il Villain 5 vede.

 

Flop

                      Il Villain 5 fa check.


In questo caso, anche se non abbiamo legato al flop, dovremo comunque continuare a puntare. In queste situazioni vinceremo spesso il piatto, perché  "villain" avrà mancato  altrettanto spesso il flop. Anche se "villain" avrà una mano migliore, per esempio , considerando le due overcard, sarà difficile per lui continuare a giocare correttamente la mano. Inoltre con un flop del genere, con AK abbiamo spesso la mano migliore.

                     Il nostro giocatore punta.
                      Il Villain 5 vede.

 

Turn

                     Il Villain fa check.


Chiaramente, per noi si tratta di un'ottima carta turn. Adesso abbiamo una buona made hand e quindi dovremmo assolutamente puntare. In caso che il "villain" non rilancia, possiamo essere davvero sicuri di avere la mano migliore.

 

                    Il nostro giocatore punta.
                   Il Villain 5 vede
.

 

River 

 

                 Il Villain 5 fa check.


Il river è sfavorevole per noi, perché ora se ha una saremo battuti. Tuttavia è improbabile che il "villain" con un trips farebbe check invece di puntare. Ora le opzioni disponibili sono fare check o puntare.

Il check conviene quando:

  • ogni mano con ci batte;
  • è possibile che il nostro avversario abbia una in mano;
  • se puntiamo e il "villain 5" rilancia dobbiamo vedere, anche se siamo probabilmente battuti, giacché il piatto è relativamente grande.

La puntata conviene quando:

  • abbiamo un'ottima made hand;
  • supponiamo che il nostro avversario vedrebbe con una mano più debole;  
  • il nostro avversario per tutta la mano non ha dimostrato forza .

Normalmente, la regola vuole che in questo caso si debba puntare.


                  Il nostro giocatore punta.
                  Il Villain 5 passa.

 
In questa mano la decisione al river è stata soprattutto interessante.

Per inserire un commento, devi fare il login o registrarti.
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso