javascriptNotEnabled
Home / Video /

La liberazione da una pessima fine dell'anno (di Jose Barbero)


Nell'autunno dell'anno scorso avevo grandi progetti. Non solo avrei giocato l'intero programma delle WCOOP, ma avrei partecipato anche a molti tornei europei live. Speravo di poter iniziare bene con le WCOOP, ma sono incappato in una bruttissima run, una delle peggiori della mia vita. Ho giocato 20-30 tornei al giorno, tutti i giorni per 3 settimane, senza riuscire a fare un final table se non all'ultimissimo giorno. Non me ne andava bene una, perdevo ogni all-in. Tra gli eventi più alti, il main event e l'high roller ho perso un numero molto elevato di buy in.
Dopo le WCOOP ho cercato di riposarmi un paio di giorni, prima di prendere un aereo per Londra. Nonostante fossi uscito dal main event delle UKIPT abbastanza presto, all'high roller ero messo molto bene. Ero chip leader a 25 left, ma ho concluso in 16a posizione. Il torneo è poi stato vinto da Vanessa Selbst, ed ero molto contento per lei. Poi ho giocato il main event dell'EPT di Londra, e ancora una volta la varianza mi ha mostrato il suo lato cattivo. Il ragazzo alla mia sinistra continuava sempre a 3bettarmi, 4bettarmi e 5bettarmi. Era incredibile, mi batteva ad ogni mano. Fino a quando non è riuscito a prendermi tutte le chips. Una volta uscito dal main event ho giocato qualche side, incluso l'Open Face Chinese Event. Ho giocato anche il 2.000£ turbo, e rimasti in 9 ero chip leader. Ma, anche questa volta, non sono riuscito ad arrivare in fondo e ho terminato in 8a posizione. Il primo premio era di 80.000£, cifra che avrebbe coperto buona parte dei danni fatti nell'ultimo mese. Ma niente.

barbero_nacho_enough.jpg

Ero molto frustrato, ma ho comunque deciso di andare a Parigi per le WSOPE. Ho vissuto a Parigi quando avevo circa 20 anni, quindi per me è una città molto speciale. Il mio francese è buono tanto quanto il mio inglese, quindi ci siamo divertiti davvero tanto con i miei amici. Per quanto riguarda il poker, ho giocato un paio di eventi delle WSOPE, ma non sono arrivato a premi in nessuno di essi. A questo punto, ho pensato di averne abbastanza. Ho passato un altro paio di giorni con i miei amici, finché non ho sentito che c'erano dei tavoli cash game molto facili a Madrid. Quindi ci sono andato, ed in effetti erano esattamente come me li avevano descritti. Tuttavia, la mia bad run non mi ha mollato nemmeno qui, e nonostante sia riuscito a vincere qualcosina, di sicuro non ho chiuso il mio viaggio con il segno "+".
A questo punto, ero messo mentalmente molto male. Dopo così tante bad beat, il mio cervello non voleva saperne di giocare a poker. A volte, quando runni così male, non sei nemmeno motivato a giocare. Quindi sono tornato in Argentina e mi sono preso una pausa dal poker per occuparmi di altri miei affari. Ma la cosa non è durata molto. Infatti, una settimana dopo ero già in volo per andare a Las Vegas a giocare un torneo.
Che posso dire? Forse non ne ho ancora abbastanza di scottature.

 
Tratto da pokerstarsblog.com
 
Tradotto da Marcellus88

Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso