javascriptNotEnabled
Home / Video /

La grossa leak della non-showdown

http://www.twoplustwo.com//images/logo_twoplustwo.jpg

Premessa:
Circa 6 anni fa ho attraversato un periodo di gioco fantastico, nel quale andavo molto bene, ma causa real life ho dovuto cashouttare quasi tutto il mio bankroll. Per circa 1 annetto non ho giocato, e quando sono tornato ai tavoli sono ripartito dal NL50, per riguadagnare confidenza e bla bla. Presto mi sono reso conto che non andavo più molto bene – con un mese in particolare, Novembre, durante il quale sono stato pownato in maniera quasi assoluta. Il gioco, in un lasso di tempo così breve, si era indurito moltissimo e si giocava più aggressivamente.
Inoltre mi ero anche accorto dei cambiamenti di rake, che era diventata più pesante, e che contribuiva a far abbassare i miei profitti.
Le cose che mi hanno aiutato a migliorare la situazione sono state principalmente tre:

il gioco LAG. Tendevo ad utilizzare due tipi di gioco differenti: il classico TAG 20/15/3 ed il LAG 35/30/5+. Quando il tavolo era pieno di fish loose, nittizzavo il mio gioco, mentre quando mi trovavo in un tavolo di rock aprivo un po' i miei range. Tuttavia, facendo review, mi sono accorto che quando giocavo LAG perdevo molto meno in non-showdown, ed i miei profitti si alzavano. D'altro canto, era una strategia che potevo utilizzare solo quando ero "al meglio", perché se non giocavo il mio A-game e tentavo di essere aggressivo, perdevo soldi molto più velocemente;

non sentirsi costretti a giocare. La qualità viene prima della quantità. "Mi sento in forma oggi?" Sì = giocherò migliaia di mani; no = oggi prenderò una piccola pausa per rigenerarmi;

giocare meglio postflop. Come dicevo, il gioco era diventato più aggressivo, e ciò si traduceva in bluff più frequenti da parte degli avversari. Dobbiamo aggiustarci aumentando il numero di Hero call (ciò non significa che dobbiamo herocallare ogni volta che abbiamo bottom pair, ma che abbiamo bisogno di READS per exploitare gli avversari). Ma come facciamo a trovare lo spot giusto? E' qui che entra in gioco il vecchio concetto dello "sbagliando s'impara". Prendiamoci qualche rischio. Proviamo a piazzare qualche bluff. Seguiamo qualche flop e turn bet in più. Facciamo quest'hero call. A volte, daremo l'impressione di essere dei fish – daremo tutto il nostro stack con TPTK al maniac che proprio quella volta ha legato il nuts. Ma non preoccupiamoci, e non tiltiamo, assicuriamoci soltanto di avere un buon piano ogni volta che giochiamo una mano, ed assegnamo SEMPRE un range agli avversari. Più lo facciamo, più miglioreranno le nostre capacità di lettura delle mani, più facilmente riusciremo a trovare spot in cui second barellare/hero callare il nostro avversario.
Un'altra buona idea è quella di cercare qualcuno con cui fare review e scambiarsi opinioni. Mandate un messaggio privato a chi commenta regolarmente le mani sul forum, e create dei piccoli gruppi-studio.
Se riusciamo a fare con successo UN SOLO raise preflop + c-bet ogni due orbite in un tavolo 6-max, significherà che:
abbiamo pagato 3bb in 12 mani, una volta abbiamo rilanciato a 4bb, un avversario ha chiamato ed ha foldato alla nostra c-bet; noi abbiamo guadagnato 1bb in totale. 1 mano su 12 significa che, in queste due orbite, avremo giocato solo l'8% delle mani (è come se avessimo giocato 8/8/0) Vincere 1bb ogni 12 mani significa alzare significativamente la nostra winrate. Tuttavia, stiamo attenti: basta sbagliare spot un paio di volte di fila, e perderemo molto più di quanto abbiamo vinto.
Ecco perché è molto importante imparare a giocare bene il postflop: meglio giochiamo, meno errori facciamo, più si alza la linea non-showdown nel nostro database, più profit facciamo.

 
Tratto dal forum twoplustwo
 
Tradotto da Marcellus88

 
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso