javascriptNotEnabled
Home / Video /

La dimensione progressiva delle puntate (parte 1)

"Si dice che il minimo battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo" (Teoria del Caos)
 
Ho sentito questa citazione, per la prima volta, nel film "The Butterfly Effect". Chi avrebbe pensato che un concetto del genere avrebbe potuto avere applicazione anche nel poker? In questo articolo vedremo come una diversa dimensione della puntata nelle prime strade possa influenzare incredibilmente la dimensione finale del piatto.
 
Le basi della dimensione progressiva delle puntate
Abbiamo 55 ed al flop scendono A95. Fantastico! Non solo abbiamo hittato il nostro set, ma se il nostro avversario dovesse avere un A, probabilmente sarà disposto a pagarci sia al flop, che al turn che al river. Dobbiamo quindi cercare di vincere quanti più soldi possibili al nostro avversario.
 
La dimensione della puntata nelle prime strade ha un effetto enorme sul nostro profit totale.
 
Ecco in che modo aumenta il piatto se rilanciamo 3bb preflop e poi puntiamo un importo pari alla dimensione del piatto al flop, al turn ed al river
 
Il piatto aumenta in maniera mostruosa, per questo è importante marchiare a fuoco questa tabella nella nostra mente.
 
Perché aumenta così tanto? Perché ogni volta che puntiamo un importo, per vedere la strada successiva, il nostro avversario impegna un numero di chips pari alle nostre. Ciò significa che, se puntiamo un importo pari al piatto e veniamo chiamati, la dimensione del piatto diventa tre volte più grande. Inoltre, la dimensione del piatto che abbiamo creato determinerà anche quanto possiamo puntare al river.
 
Il nostro avversario sarà più propenso a chiamare una bet di €100 su un piatto di €200, piuttosto che su un piatto di €50. Un piccolo aggiustamento nella dimensione delle puntate nelle prime strade (soprattutto preflop e flop) ha un effetto devastante nelle dimensioni del piatto finale. Se puntiamo troppo poco al flop, rischiamo di perdere un'infinità di valore.
 
Il river è la strada che ci da' più profitto
 
In questo grafico possiamo vedere da dove deriva il nostro maggior profitto. Puntando 3bb preflop e seguendo la nostra azione effettuando una pot size bet sia al flop, che al turn, che al river, possiamo vedere che la sola bet al river contribuisce al 67% del nostro profitto totale.
 
Tratto da www.thepokerbank.com
Tradotto da Marcellus88
 
Inizia
Sei nuovo? Leggi i nostri contenuti per iniziare la tua formazione di Poker.
Già registrato? Fai il Login qui
javascriptNotEnabled
Apprendi Dalle strategie di base a quelle avanzate
Pratica Migliora le tue conoscenze con i nostri allenatori
Vinci Diventa un giocatore vincente
/INIZIA A GIOCARE ORA/
The League Benvenuto a 'The League', la più grande e appassionante lega di Poker ...
€3,000 in palio ogni mese
Altro
/Guarda/
Rilassatevi e godetevi i video del corso